Qual'è il miglior rimedio casalingo per la pelle secca? - Notizie.it
Qual’è il miglior rimedio casalingo per la pelle secca?
Guide

Qual’è il miglior rimedio casalingo per la pelle secca?

La pelle secca è una seccatura diffusa, soprattutto in inverno. I sintomi della pelle secca possono includere pelle tesa e secca. Può verificarsi desquamazione e peeling della pelle. Si potrebbero notare delle strisce o crepe nella pelle e se la secchezza è grave, queste crepe possono sanguinare. Fortunatamente di solito la pelle secca può essere facilmente trattata a casa.

Idratazione

Idratare spesso la pelle, particolarmente durante i mesi invernali. Scegliere una crema densa e ricca per ottenere i risultati migliori. Se la pelle prude o è irritata, scegliere una crema idratante per la pelle sensibile che contiene ceramidi, acido ialuronico, lanolina o glicerina per ottenere il miglior potere idratante. Idratare subito dopo il bagno.

Bagno

Lunghi bagni bollenti possono essere rilassanti, ma contribuiscono anche alla secchezza della pelle. Fare il bagno o la doccia con acqua calda invece che bollente, e limitare il tempo a 15 minuti o meno, e solo 5 o 10 minuti se la pelle è secca.

Evitare saponi antibatterici o disinfettanti e gel per la doccia poiché rimuovono l’idratazione dalla pelle. Scegliere saponi delicati e che contengano idratanti.

Detergenti

I detergenti aggressivi hanno un effetto seccante sulla pelle. Utilizzare detergenti senza coloranti o profumi quando si lavano i vestiti. Evitare saponi per le mani antibatterici, perché spesso contengono alcol che secca la pelle. Piuttosto, scegliere saponi che contengano crema idratante. Scegliere detersivi delicati per la casa quando possibile, e utilizzare guanti di gomma per lavare i piatti e pulire la casa.

Nutrizione

Bere molta acqua e altri fluidi per mantenere la pelle idratata. Mangiare cibi ricchi di acidi grassi essenziali omega 3 può prevenire la secchezza della pelle, secondo WebMD. Includere nella dieta molto pesce, come l’halibut, il tonno e il salmone. Mangiare noci e mandorle, e utilizzare olio d’oliva per cucinare o fare una marinata. La zucca e una varietà di fagioli, inclusi i fagioli bianchi, sono buone fonti di acidi grassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*