Quali cibi si può mangiare con problemi di reflusso acido

Guide

Quali cibi si può mangiare con problemi di reflusso acido

Seguendo una dieta speciale si possono ridurre notevolmente i sintomi causati dal riflusso acido. Dal momento che il reflusso tende a peggiorare dopo i pasti, è importante evitare cibi che possano aggravare le condizioni. Tali alimenti in realtà diminuiscono la quantità di pressione dello sfintere esofageo inferiore, cosa che favorisce il reflusso.

Considerazioni

Si raccomanda alle persone che soffrono di reflusso acido di fare piccoli pasti durante la giornata invece dei soliti tre e di fare l’ultimo pasto un paio d’ore prima di andare a letto. Secondo Medicine.net, “cene fatte più presto e più piccole, possono ridurre il rischio di reflusso per due motivi. In primo luogo, i pasti più piccoli richiedono una minore distensione dello stomaco. In secondo luogo, un pasto più piccolo e consumato prima ha più probabilità di essere bruciato dallo stomaco rispetto ad uno più grande.” Questo da abbastanza tempo al cibo per essere digerito e liberare lo stomaco e fornisce ai livelli di acidi di diminuire progressivamente.

Effetti

Le diete che contribuiscono a ridurre e prevenire il reflusso acido di solito includono tutti i gruppi alimentari base: cereali, verdura, frutta, latticini, carne e fagioli.

Tuttavia, all’interno di questi gruppi di alimenti ci sono varietà specifiche consigliate e alcune da evitare. Le persone che soffrono di reflusso acido dovrebbero evitare alcool, bevande con caffeina, menta, cioccolato e alimenti che abbiano un alto contenuto di grassi.

Cereali, ortaggi e frutta

Bisognerebbe cercare di mangiare cereali a basso contenuto di grassi, come mais, riso, pane bianco, crusca, riso e farina d’avena, torte di riso, cracker e salatini. Evitare pomodori e verdure fritti, come cipolle o patate. Le verdure che sarebbe consigliabile mangiare sono broccoli, cavoli, carote, sedano, finocchi, fagiolini e piselli. Mele, banane, frutti di bosco, meloni e pesche sono i frutti migliori, mentre agrumi come arance, pompelmi e ananas possono aumentare il reflusso acido e dovrebbero essere quindi evitati.

Carne e latticini

Quando si tratta di latticini, bisognerebbe cercare di mangiare quelli scremati, a basso contenuto di grassi o senza grassi. Formaggio feta e caprini o formaggi a base di soia, riso o verdure sono i più indicati.

Evitare prodotti come cioccolato e latte intero, compresi i cibi che contengano questi ingredienti (gelati, creme). Altri cibi consigliabili sono le varietà di carne magra. Si può sostituire la pancetta, i salumi, le salsicce e la carne fritta (pollo e bastoncini di pesce) con carne come il pesce, il petto di pollo senza pelle, il tacchino o la carne arrosto.

Identificazione

Bisogna stare attenti anche ai condimenti e alle salse, in quanto possono essere ricchi di grassi. Evitare di utilizzare troppo olio e, quando si tratta di dolci, evitare quelli a base di cioccolato, olio e grassi. Migliori alternative rappresentano gelato, yogurt a basso contenuto di grassi,sorbetto, patate al forno, dolci senza grassi, budini e gelatine. Ricordare di stare lontani da bevande con caffeina o acide e di essere sempre idratati con l’acqua. Gli alimenti ad alto contenuto di fibre sono essenziali e devono essere consumati regolarmente in quanto svolgono un ruolo fondamentale nel processo digestivo generale del corpo e contribuiscono a spostare i cibi lungo tutto l’intestino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*