Quali crimini ha commesso Priebke COMMENTA  

Quali crimini ha commesso Priebke COMMENTA  

Erich Priebke (29 luglio 1913-11 ottobre 2013) è stato un capitano tedesco Hauptsturmführer nelle forze di polizia SS. Nel 1996 è stato condannato per crimini di guerra in Italia, per la partecipazione al massacro delle Fosse Ardeatine a Roma il 24 marzo 1944. 335 civili italiani ( tra i quali 75 italiani di origine ebraica) sono stati uccisi in rappresaglia per un attacco partigiano che ha ucciso 33 soldati tedeschi. Priebke era uno di quelli detenuti responsabili di questa esecuzione di massa. Dopo la sconfitta della Germania nazista , ha ricevuto aiuto da un vescovo di Roma e fuggì in Argentina con un passaporto del Vaticano, dove ha vissuto per oltre 50 anni.

Nel 1991, la partecipazione di Priebke nel massacro di Roma è stato denunciato nel libro di Esteban Buch. Nel 1994 , 50 anni dopo il massacro, Priebke sentiva di poter orlare dell’incidente ed è stato intervistato da ABC News giornalista americano Sam Donaldson.

L’indignazione tra le persone che non aveva dimenticato l’incidente ha portato alla sua estradizione in Italia e un processo che sarebbe durato più di quattro anni.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*