Quali sono gli step da seguire per essere un buon host di Airbnb?

Guide

Quali sono gli step da seguire per essere un buon host di Airbnb?

Articolo sponsorizzato da:
Guest Hero è la società leader nella gestione degli appartamenti in affitto breve. Ci occupiamo di tutto, dal check in ad ampliare la visibilità del tuo appartamento online! Siamo degli eroi per i tuoi ospiti. Conosciamoci: www.guesthero.com
Essere un host di qualità è sempre più importante.

Ormai Airbnb è diventata una piattaforma di grande successo per gli affitti di case per brevi periodi e sempre più persone lo scelgono e lo consigliano ai loro parenti e amici. Proprio per questo è opportuno conoscere in modo corretto e approfondito il suo meccanismo e come funzionano le tasse e le regole per poter essere un host responsabile.

Il sistema di tassazione prevede tasse per gli host, per gli ospiti, per i fotografi e per tutti gli altri fornitori di servizi.

Le tasse per gli host comprendono il pagamento della tassa locale, dell’IVA e di un’imposta sul reddito. Per quanto riguarda la tassa locale, gli host soggetti al pagamento di tasse possono scegliere di includere questo importo nel prezzo giornaliero del loro annuncio, includerlo in un’offerta Speciale o chiedere agli ospiti di pagare di persona, purché tutti gli ospiti siano a conoscenza dell’importo esatto prima di effettuare la prenotazione. Nel caso in cui il paese di residenza dell’host faccia parte dell’Unione Europea, egli è tenuto anche al pagamento dell’IVA per i servizi forniti.

Infine, l’host deve anche pagare sui guadagni lordi.

Per fornire il servizio di assistenza relativamente alle normative fiscali vigenti, vengono richieste le informazioni del contribuente agli host, al fine di fornire un resoconto dei loro guadagni annuali.

A volte, anche un ospite potrebbe avere il dovere di pagare una tassa; Airbnb consiglia agli host ad includerla nel prezzo dell’annuncio ma alcuni di loro potrebbero richiederla direttamente al momento del check-in, pertanto essi sono invitati alla massima chiarezza nelle loro companycomunicazioni.

Da ultimo, fotografi, traduttori ed altri prestatori di servizi pagati tramite account personale Airbnb devono compilare le proprie informazioni fiscali per ricevere i pagamenti.

Passando alle regole a cui un host si deve attenere al fine di essere un host responsabile, esse attengono alla sicurezza degli ospiti, ai rapporti con i vicini di casa, alle autorizzazioni e alle normative vigenti. L’host ha il dovere di rendere il proprio appartamento il più sicuro possibile per gli ospiti e per fare ciò deve seguire tutte le procedure di emergenza e quelle per la riduzione di eventuali rischi.

L’host ha il dovere di avvisare i vicini di casa del fatto che ha ospiti, comunicare la possibilità o meno di fumare e tenere animali domestici nell’appartamento ed assicurarsi che gli ospiti non facciano troppo rumore durante il loro soggiorno.

Per poter ricevere tutte le autorizzazioni necessarie ad affittare, l’host è tenuto ad avvisare della presenza di ospiti nel proprio appartamento coinquilini, vicini di casa, alloggi sovvenzionati.

Infine, l’host deve seguire tutte le normative locali relative a tasse, permessi o registrazioni e canone.

Con l’obiettivo di offrire tutte le garanzie richieste dai proprietari di casa è nata Guesthero, una nuova società che, grazie ad un team specializzato e competente, si occupa di offrire ai padroni di casa un servizio innovativo finalizzato alla gestione completa dell’immobile per affitti brevi.

Nell’offerta sono inclusi servizi online ed offline: tra i servizi offline ci sono la creazione e la gestione dell’annuncio su più piattaforme, tra cui Airbnb, Booking ed altre simili; i servizi offline includono check-in, check-out, servizi di pulizia e manutenzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...