In quali occasioni indossare vestito da damigella di matrimonio COMMENTA  

In quali occasioni indossare vestito da damigella di matrimonio COMMENTA  

Abito-da-damigella-blu

 

Dopo le nozze, la maggior parte degli abiti da damigella vengono conservati nell’armadio per non essere più utilizzati. È un peccato perché probabilmente avete speso tanti soldi e tante energie per trovare un vestito di alta qualità. Ma un vestito da damigella può essere rielaborato per essere usato in occasioni meno formali.

Leggi anche: Abito da sposo, classe ed eleganza anche per lui


Provate ad abbinare all’abito al ginocchio una giacca di pelle e stivaletti. La giacca di pelle attenua l’aspetto formale. Si potrebbe anche provare indossando un pullover. Anche una gonna di tulle potrebbe essere un’altra alternativa per una cena.

Leggi anche: Quando la Barbie si sposa


Quando si tratta invece di un abito lungo, lo si può in parte nascondere legandoci  una camicia intorno alla vita. Questo stile funziona bene soprattutto  se il materiale dell’abito è in chiffon. Inoltre, questa stratificazione crea immediatamente un aspetto meno elegante, utile da indossare in diverse occasioni.


Con queste varianti nessuno saprà che indossate un abito da damigella.

Leggi anche

sopracciglia-dritte
Guide

Come fare le sopracciglia dritte

A seconda della forma del viso si possono modellare le sopracciglia: ecco a chi va vanno bene le sopracciglia dritte di linea orizzontale. Avere sopracciglia ben curate rende lo sguardo più intenso e seducente: quindi non bisogna mai trascurare questa parte del viso. A seconda della forma del volto si possono scegliere varie tipologie di sopracciglia: ecco come ottenere le sopracciglia dritte come Natalie Portman o Jessica Alba. Le sopracciglia dritte hanno un arco appena accennato oppure non lo hanno affatto. Se sono folte necessitano di cura quotidiana e tendono a svilupparsi vicino agli occhi. Optando per questa forma di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*