Quali posizioni yoga scegliere per la sinusite

Donna

Quali posizioni yoga scegliere per la sinusite

La sinusite è una condizione in cui i seni sinusali diventano gonfi o infiammati a causa di allergie o infezioni. Ci sono alcune posizioni e alcuni esercizi di respirazione che puoi imparare a fare con un istruttore di yoga, i quali possono allievare e anche prevenire i problemi legati alla sinusite. Queste asana sono divertenti e facili da apprendere e possono migliorare la tua salute.
ISTRUZIONI:
1) Usa il mantra yoga “OM” per aiutarti nel trattamento e nella prevenzione della sinusite. Le vibrazioni di questo mantra possono aiutare a mantenere i seni in salute, perciò praticalo ogni giorno in un luogo calmo della casa e inizia a respirare profondamente mentre canti “OM”.
2) Impara Pavanmukta o la posizione del vento, dapprima sdraiati a terra o sul tappetino con i palmi rivolti in basso accanto ai fianchi. Unisci i talloni e le dita dei piedi e poi allunga il tuo corpo e guarda al soffitto.

Ora alza un ginocchio e piegalo al petto, poni la mano corrispondente al ginocchio piegato sulla caviglia e l’altra mano sul ginocchio; poi continua a tirare il ginocchio verso il petto. Rilassa i muscoli mentre resti in questa posizione per 6 o 8 secondi e poi lentamente sciogli le mani e fai lo stesso con l’altra gamba.
3) Pratica Utthan Pada o la posizione a piedi sollevati. All’inizio sdaraiati a terra o sul tappetino con i palmi rivolti verso il basso lungo i fianchi, unisci talloni e piedi mentre inspiri lentamente attraverso il naso. Ora trattieni il respiro mentre sollevi entrambe le gambe dal pavimento di 20/30 Cm. Tendi le dita del piedi e mantieni la posizione per circa 5 secondi. Ora abbassa le gambe mentre espiri lentamente fino a che le gambe sono di nuovo a terra.
4) Fai Simhasana o la posizione del leone. Siediti nella posizione dell’adepto coi talloni sotto alle natiche e le mani sulle ginocchia.

Allunga le braccia all’indietro e sulla testa mentre espiri alternativamente attraverso il naso e la bocca e distendendo la lingua fuori della bocca. Ora apri energicamente le mani e allarga le dita, spalanca gli occhi mentre trattieni la posizione con il corpo teso e resta immobile per 6 o 8 secondi; inspira per permettere alla lingua di tornare in bocca e sciogli il corpo, chiudi la bocca, apri gli occhi e respira normalmente per terminare.
5) Impara Bhujangasana o la posizione del cobra, sdraiati a terra sulla pancia con le braccia allungate in avanti e i palmi delle mani sul pavimento. Ora espira lentamente e piega la testa, il collo, il petto e i lombari all’indietro. Tendi i muscoli delle gambe mentre trattieni il respiro e resta nella posizione per 6 o 8 secondi prima di espirare e lentamente sdraiarti di nuovo a terra.
6) Pratica Dhanurasana o l’arco, sdraiati sulla pancia con le braccia allungate in avanti e unisci le gambe e i talloni.

Ora piega entrambe le gambe finchè i talloni siano vicino ai fianchi e allora afferra le gambe con le mani cosicchè la mano destra trattenga la caviglia destra e la mano sinistra trattenga la caviglia sinistra. Inspira ed espira mentre con le braccia tiri le gambe fino a che le cosce, le spalle e il petto siano lontani dal pavimento e nello stesso tempo tieni il collo all’indietro il più possibile. Esci dalla posizione lentamente e mentre inspiri ed espiri, torna nella posizione di partenza.
CONSIGLI E AVVERTENZE
– La pratica di queste posizioni per apportare benefici deve essere fatta ogni giorno. Prenditi un pò di tempo al mattino o prima di andare a letto per fare questi esercizi così diventeranno un’abitudine e presto otterrai dei miglioramenti e potrai prevenire futuri problemi di sinusite.
– Non forzarti a fare queste asana se provi dolore o sono scomode per te.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Anni '40
Donna

I capelli delle donne negli anni ’40

22 settembre 2017 di Notizie

Le ristrettezze economiche degli anni ’40 si rispecchiano per molte donne anche nella scelta di tagli corti e pratici come il caschetto. Chi può però non rinuncia a onde e ricci, anche fai da te.