Quali sono cause Movimento No Tav COMMENTA  

Quali sono cause Movimento No Tav COMMENTA  

Il Movimento No Tv è  un gruppo di privati cittadini che protestano contro la costruzione in Val Di Susa del tratto di Ferrovia ad alta Velocità Lione- Torino.

Il progetto fu proposto negli anni 90′ come una grande risorsa per il  territorio che avrebbe portato modernità, qualità dei trasporti e benefici economici. Il Movimento NoTav , il cui nucleo originario è formato da residenti della Val di Susa, iniziò  a protestare per  i pericoli che sarebbero potuti  derivare dallo sbancamento della montagna, per il passaggio della linea nei centri abitati.

Gli studi  raccolti negli anni mettono in dubbio il valore economico e l’utilità dell’impresa dal punto di vista logistico; il costo della realizzazione era già alto in partenza  e destinato a salire per via degli  interessi delle aziende coinvolte; apportare modifiche al tracciato, come proposto porterebbe ad ulteriori  rialzi.


In un primo tempo il Movimento  rispose con cortei e  scioperi, richiamando  l’opinione pubblica; l’opposizione è diventata più dura quando , a partire dal 2010, le autorità hanno  cominciato i sondaggi preliminari per l’avvio dei cantieri col conseguente esproprio  delle terre dei residenti.

Il Movimento ha risposto con sassaiole e l’istituzione di un presidio permanente a Chiomonte,  Luca Abbà si  è arrampicato su un traliccio dell’alta tensione per difendere la propria terra, caduto,  ha riportato gravi ferite.


I fatti della Val di Susa hanno avuto ripercussioni sulla politica e sulla società: sinistra e ambientalisti  contestano la costruzione della linea,  Beppe Grillo e il suo Movimento 5 Stelle sono i  portavoce della protesta verso l’opinione pubblica;  in varie città italiane e straniere vi sono stati cortei solidali con gli  abitanti  dei paesi in cui dovrebbe passare la Tav.

Il Governo dopo aver aperto tavoli di confronto  ha comunque dato il via ai lavori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*