Quali sono cause palpitazioni

Guide

Quali sono cause palpitazioni

In genere l’attività cardiaca e il battito del cuore non vengono percepiti, tranne che in alcuni momenti, quando si ha un’accelerazione dello stesso oppure quando è irregolare come intensità. Si parla allora di palpitazioni, un fenomeno abbastanza comune che può avere all’origine cause diverse. Molte persone avvertono spesso la fastidiosa sensazione di “avere il cuore in gola”: nella maggior parte dei casi, però, si tratta di un sintomo innocuo, anche abitualmente si ricorre al cardiologo o al medico di famiglia quando tali episodi si ripetono.

E’ importante distinguere anche la tipologia di palpitazioni, poiché vi sono quelle non cardiache, cioè non collegate all’attività del cuore, ma che originano da altre parti dell’organismo, ad esempio dalla bocca dello stomaco, dagli occhi, dal basso ventre. Questo tipo di palpitazioni possono avere origine neurologica o essere provocate da un forte stress e nervosismo.

Le palpitazioni cardiache sono quelle più diffuse, in genere esse non rappresentano il sintomo di una patologia.

Quelle appunto benigne si dividono in extrasistole e tachicardia sinusoidale. Le palpitazioni, inoltre, possono essere ritmiche e aritmiche, e si verificano in alcuni momenti particolari della giornata, quando si è sotto sforzo o, al contrario, in condizioni di riposo. Molte persone percepiscono le palpitazioni durante la notte (sono infatti le più frequenti), in genere queste sono provocate da stati di ansia o stress. Le cause possono essere: una digestione difficile, problemi alla tiroide, menopausa.

Altrettanto frequenti sono le palpitazioni per le persone che soffrono di reflusso esofageo, ed anche durante la gravidanza aumentano questi episodi perché il cuore adatta le sue funzionalità alla nuova vita che si sta formando. Le palpitazioni possono presentarsi più frequentemente nei soggetti che hanno fattori di rischio come ipercolesterolemia, obesità, diabete, oppure che hanno avuto già un infarto o altri problemi di tipo cardiaco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*