Quali sono conseguenze gravidanza extrauterina COMMENTA  

Quali sono conseguenze gravidanza extrauterina COMMENTA  

gravidanza-ectopica1-586x390

Non sempre la gestazione procede in modo naturale e corretto. Purtroppo ci sono dei casi in cui l’ovulo fecondato non si annida nell’utero come dovrebbe, ma in altre zone come le ovaie, le tube di Falloppio o addirittura in un organo esterno al bacino stesso. Si parla allora di gravidanza ectopica o extrauterina, una problematica che in genere porta la donna ad abortire spontaneamente, in quanto il feto non riesce a crescere e a svilupparsi in maniera completa. La gravidanza extrauterina rappresenta uno spauracchio per tutte le donne che si apprestano a diventare mamma e provoca alcune conseguenze che è meglio conoscere.


In un primo momento la gravidanza extrauterina ha tutte le caratteristiche di una normale gestazione, compresi i sintomi che appaiono in genere nei primi tempi in cui si è incinta, ad esempio il seno gonfio e la nausea. Poi avviene un sanguinamento vaginale, un dolore forte localizzato nella parte inferiore dell’addome accompagnato da eventuali episodi di svenimento.


Appena si avvertono segnali di questo tipo è consigliabile consultare il medico. La gravidanza extrauterina è pericolosa in quanto potrebbe provocare rischiose emorragie interne. Questa problematica può essere affrontata tramite laparoscopia oppure un intervento chirurgico vero e proprio.

In alternativa, il medico potrebbe optare per un farmaco, chiamato Maxtrex, che impedisce la crescita delle cellule, restringendo la gravidanza ectopica fino a farla scomparire del tutto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*