Quali sono costi e documenti per apertura partita IVA COMMENTA  

Quali sono costi e documenti per apertura partita IVA COMMENTA  

costi e documenti per apertura partita iva
costi e documenti per apertura partita iva

Costi e documenti per apertura partita IVA: ecco una guida per sapere dove e cosa cercare per aprire la partita IVA, e quanto ci verrà a costare.

Aprire la partita IVA non è così difficile come si tende a credere, ma è necessario per chi vuole diventare libero professionista o aprire una propria impresa. Ci sono costi e documenti per apertura partita IVA a cui pensare, e questa guida è qui per aiutarvi.


Costi e documenti per apertura partita IVA: le basi

Innanzitutto, la partita IVA è un codice di 11 cifre preceduto dalla sigla dello stato europeo a cui si appartiene. Per poterla aprire non è necessario pagare direttamente lo Stato: i costi da affrontare sono quelli del commercialista a cui affidate l’apertura e la gestione della vostra partita IVA, nel caso scegliate questa strada.

Il costo varia a seconda del professionista a cui vi affidate. La scelta di rivolgersi a un commercialista vi permette di essere più sicuri e di evitare lunghe code per consegnare i documenti, ma non è necessaria.


Costi e documenti per apertura partita IVA: i documenti

Andate sul sito dell’Agenzia delle Entrate: qui potete cercare le informazioni e scaricare i modelli che vi servono. Molto probabilmente, quello che state cercando è il modello AA9/12, che richiede di inserire il codice ATECO della vostra attività. Questo è un codice che descrive qual’è il tipo di attività per cui state aprendo la partita IVA.

L'articolo prosegue subito dopo

Il modello può essere presentato o online o andando direttamente all’Agenzia delle Entrate di competenza, e ricordiamo che non richiede pagamenti di per . Il commercialista può però aiutare a districarci nella giungla della burocrazia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*