Quali sono funzioni Consiglio Superiore della Magistratura

Guide

Quali sono funzioni Consiglio Superiore della Magistratura

Oltre ad essere disciplinato dalla Carta Costituzionale italiana, il CSM (Consiglio Superiore della Magistratura) è stato definito meglio nelle sue competenze dalla legge 24 Marzo 1958 n. 195, con la quale il Consiglio è stato introdotto nel nostro ordinamento giuridico. Le funzioni di questo organo indipendente composto da magistrati ordinari consistono nell’organizzazione giudiziaria generale e nello specifico si concretizzano nelle promozioni, assunzioni, trasferimenti, sanzioni disciplinari, modifica delle circoscrizioni giudiziarie e tutto ciò che concerne i procedimenti relativi ai membri del Consiglio.

Contro le decisioni del CSM è ammesso ricorso al Consiglio di Stato per motivi di legittimità, mentre contro i provvedimenti disciplinari si può ricorrere alla Corte di Cassazione. Recentemente le funzioni del CSM sono diventate più ampie e diversificate, acquisendo un ruolo determinante nel funzionamento delle istituzioni statali e nella vita politica italiana. Il CSM è sempre impegnato in prima linea a difendere l’autonomia del potere giudiziario dagli altri poteri dello Stato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...