Quali sono gli usi alternativi del dentifricio COMMENTA  

Quali sono gli usi alternativi del dentifricio COMMENTA  

Gli-utilizzi-alternativi-del-dentifricio-elimina-le-macchie-e-sbianca-le-unghie-638x425

Chi pensa che il dentifricio serva soltanto a lavare i denti deve ricredersi. Sono davvero tanti gli utilizzi del dentifricio, non solo quindi per l’igiene orale. Scopriamoli insieme. Sapevate ad esempio, che è l’ideale per eliminare le macchie dai vestiti e sbiancare le unghie ingiallite? L’effetto sbiancante sulle unghie è immediato: basta strofinare un po’ di dentifricio sulle unghie, lasciare in posa per un po’ e poi risciacquare. Per eliminare le macchie dagli abiti, strofinate delicatamente una piccola quantità di dentifricio sulla macchia e poi effettuate un normale lavaggio.

Per le macchie su tappeti e divani dovete strofinare bene e poi fare attenzione a rimuovere ogni traccia di dentifricio presente, utilizzando una spugna bagnata. Il dentifricio può essere utile come rimedio di emergenza per le scottature: se vi schizzate con olio bollente e la bruciatura è leggera e circoscritta il dentifricio può aiutare a lenire il dolore. Il dentifricio può dare sollievo anche per le punture di zanzare, basta applicarlo sulla zona colpita in modo da placare il prurito.

Il dentifricio è efficace anche per pulire l’argenteria in casa: applicatelo sugli oggetti in argento con uno spazzolino da denti, lasciate agire per circa due ore, poi risciacquate e procedete all’asciugatura con un panno umido. Se vi è rimasto odore degli alimenti sulle mani dopo aver cucinato applicate un po’ di dentifricio sulle mani per qualche minuto, poi procedete al risciacquo. Altro utilizzo del dentifricio che forse non conoscete consiste nell’eliminare le macchie sulle scarpe da ginnastica. Basterà applicare il dentifricio sulla parte interessata e poi eliminare i residui con un tovagliolo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*