Quali sono i Campi di concentramento ebrei più storici? COMMENTA  

Quali sono i Campi di concentramento ebrei più storici? COMMENTA  

Si avvicina il 27 gennaio, giorno della memoria. Giornata in cui vengono ricordate le vittime dell’Olocausto,quel genocidio attuato dalla Germania nazista e dai suoi alleati, durante la seconda guerra mondiale, nei confronti degli ebrei d’Europa e di tutte le categorie umane ritenute non pure poiché non ariane. Molti libri e biografie parlano della crudele realtà vissuta nei campi di raggruppamento, di concentramento, di sterminio e di lavoro dai prigionieri; ognuno di questi campi aveva un suo ruolo specifico nell’attuazione della soluzione finale del problema ebraico. Primo Levi  ed altri superstiti della tragedia ne citano alcuni tra i più importanti, non solo a livello storico, nei loro scritti, tra Germania, Italia, Austria ed est Europa. Molto ci sarebbe da scrivere ma elenchiamo qui solo alcuni tra i più famosi campi nazisti tra tanti operativi tra il 1933 ed il 1945.

  1. Auschwitz, (Polonia), è il campo di concentramento, di sterminio e di lavoro più famoso a livello storico e con il maggior numero di sottocampi al suo interno, ben 45; è in assoluto il campo col più alto numero di detenuti (400.000); è tra i campi nazisti col più alto numero di anni di operatività:
  2. Buchenwald, (Germania), fu uno tra i primi campi di lavoro nazisti ad essere operativo (operativo dal 1937), supera Auschwitz come quantità di sottocampi, circa 130,  ma non di detenuti.

    In campi come questo lo sterminio veniva attuato mediante lo sfruttamento lavorativo. Molti bambini erano rinchiusi in questo campo;

  3. Chelmno, (Polonia), fu il primo campo di sterminio ad essere operativo, 8 dicembre 1941;
  4. Mauthausen, (Austria), campo di lavoro e di sterminio, qui lo sterminio era attuato attraverso il lavoro forzato nelle cave e la denutrizione.
  5. Treblinka, (Polonia), l’ultimo dei campi di sterminio a divenire operativo (1941) per l’attuazione della soluzione finale; la differenza sostanziale con gli altri campi era quella che qualunque prigioniero entrasse in Treblinka moriva subito, ad eccezione di una piccola percentuale che veniva mandata in altri Lager come schiava.
1 / 0
1 / 0
About Maria Aufiero 172 Articoli
Traduttrice Freelance dal 2013, appassionata di arte, cultura e scrittura

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*