Quali sono i sintomi e la cura dell’ipossiemia

Guide

Quali sono i sintomi e la cura dell’ipossiemia

Sintomi dell’ipossiemia

I sintomi dell’ipossiemia potrebbero dipendere dalla quantità di riduzione della parziale pressione di ossigeno nel sangue arterioso.

Da una lieve a una moderata condizione i sintomi potrebbero essere:

– affanno

– paziente si sente ansioso

– diventa disorientato, stanco e debole

– da lievi a gravi mal di testa

– nausea e vomito

Grave forma di stato ipossiemico:

– il paziente è estremamente senza fiato e continua a sputare tossendo

– il viso potrebbe diventare e la pelle potrebbe essere fredda e umida

– cianosi: pelle, unghie, labbra e lingua iniziano ad essere blu a causa dell’insufficienza di ossigeno nel sangue

– aumento del battito cardiaco con più di 100 pulsazioni al minuto

– pressione sanguigna bassa: dovuto al ridotto rendimento cardiaco

– potrebbero esserci delle convulsioni

– rapido declino delle capacità mentali e di comprensione, incoscienza e potrebbe sopravvenire il coma

Trattamento e prevenzione dell’ipossiemia

L’ipossiemia è una condizione seria e ha bisogno di una pronta attenzione medica.

Il paziente deve essere ricoverato. Stando in ospedale è più facile fare gli esami necessari.

– Ossigenoterapia: la procedura più importante e urgente è iniziare l’ossigenoterapia una volta scoperte causa e severità dell’ipossiemia. L’obiettivo è ridurre l’ipossiemia e diminuire le possibilità di aumento del livello di anidride carbonica nel sangue.

– Attenzione alle vie aeree: queste devono essere libere dalle secrezioni. Respiro profondo, tosse e aspirazione aiuteranno a mobilitare e pulire le secrezioni. I nebulizzatori di solito sono usati per rimuovere le secrezioni bronchiali accumulate.

– Supporto di ventilazione: l’intubazione endotracheale e la ventilazione meccanica sono prese in considerazione se c’è un graduale aumento del livello di anidride carbonica nel sangue. la ventilazione meccanica è indicata quando l’ipossiemia potrebbe essere estrema, portando a difficoltà respiratorie.

Esistono misure precauzionali per evitare il peggioramento dell’ipossiemia che accade in malattie croniche come enfisemi o bronchiti croniche. Ad esempio, smettere di fumare. Evitare anche il fumo passivo, considerato nocivo tanto quanto fumare una sigaretta.

Sono disponibili degli esercizi leggeri per rafforzare e migliorare la resistenza dei muscoli polmonari.

Gli esercizi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...