Quali sono requisiti per partita IVA agricola

Guide

Quali sono requisiti per partita IVA agricola

requisiti per partita iva agricola

Quali sono i requisiti per partita IVA agricola? Cerchiamo di capire come districarci nel mondo della burocrazia italiana per aziende.

Come orientarci per cercare i requisiti per partita IVA agricola? Il vantaggio del settore agricolo è la possibilità di ottenere riduzioni ed agevolazioni a livello fiscale.

Per poter aprire una partita IVA agricola, bisogna recarsi alla Coldiretti del luogo di residenza con i propri documenti di riconoscimento, e compilare i moduli a seconda del tipo d’impresa che si vuole aprire. Non è necessario avere un terreno o fattoria: si possono prendere in affitto o comodato, ma in caso ne siate in possesso dovete allegare una visura e il titolo di possesso del terreno.

I costi per partita IVA agricola sono meno di 100 euro per il Diritto Camerale, e un contributo minimo di 1.500 euro contro i quasi 3.000 delle imprese non agricole.

Requisiti per partita IVA agricola: regime di esonero

Il regime di esonero è un regime fiscale speciale che può essere sfruttato dalle aziende che fatturano meno di 7.000 euro all’anno; chi rientra in questo regime, non ha bisogno di presentare fatture o di presentare la dichiarazione dei redditi, tra i vari vantaggi che presenta.

È diverso dal regime speciale, che permette alle aziende di detrarre l’IVA dalla vendita di prodotti agricoli presenti nel cosiddetto Testo Unico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*