Quali sono requisiti per porto d’armi

Guide

Quali sono requisiti per porto d’armi

In Italia, possono portare con sè delle armi soltanto gli appartenenti ai vari corpi delle forze dell’ordine. Se un privato cittadino vuole possedere, o portare con sè, un’arma da fuoco, lo può fare solo dopo aver ottenuto il cosiddetto “porto d’armi”, che è un documento che lo autorizza a circolare con pistole, fucili, e simili, e a detenerle all’interno della sua abitazione.

Ovviamente, per ottenere questa autorizzazione si deve essere in possesso di ben determinati requisiti psicofisici, e di altre caratteristiche. La legge che regolamenta questi aspetti è la n°89 del 6 marzo 1987.

Per ottenere il porto d’armi si deve avere:

  • un certificato medico che attesti l’idoneità psicofisica del soggetto
  • si deve possedere un certificato di idoneità al maneggio della armi rilasciato dall’Unione Italiana Tiro a Segno, se non si è prestato servizio militare.

La licenza di porto d’armi viene rilasciata dalla Prefettura o dalla Questura; non può essere concessa a chi sia obiettore di coscienza, o a chi abbia riportato in passato delle condanne.

1 Commento su Quali sono requisiti per porto d’armi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*