Quali sono rischi aria condizionata - Notizie.it

Quali sono rischi aria condizionata

Guide

Quali sono rischi aria condizionata

In estate, quando fa molto caldo, è inevitabile ricorrere all’aria condizionata per ottenere un po’ di refrigerio. Purtroppo, come tutte le cose, anche l’aria condizionata va utilizzata con moderazione e adottando qualche accorgimento, altrimenti rischia di fare più male che bene. I medici avvisano che vi sono parecchi virus che si trasmettono attraverso i filtri degli apparecchi. Inoltre, è opportuno impostare l’aria condizionata in modo che non superi mai di cinque gradi la temperatura all’ombra che si trova all’esterno.

Se all’interno del locale vi sono persone che soffrono di patologie cardiovascolari e l’aria è troppo fredda, queste rischiano un arresto cardiocircolatorio, in quanto l’organismo (ed il cuore in particolare) fa fatica ad abituarsi alla nuova temperatura.

I filtri dei dispositivi che emanano aria condizionata sono pieni di batteri la cui proliferazione è favorita dall’umidità. La sinusite (più frequente in estate) potrebbe essere provocata proprio dall’aria condizionata, questo disturbo si presenta con forti mal di testa.

Anche la rinite è un problema legato all’utilizzo frequente dell’aria condizionata: si tratta di un’infiammazione delle vie nasali che può degenerare in altre patologie come l’otite e la sinusite. Le affezioni dell’apparato respiratorio sono piuttosto comuni nei soggetti che utilizzano l’aria condizionata per lungo tempo (a casa o in ufficio): ad esempio la polmonite è da tenere d’occhio, perché potrebbe provocare complicanze anche piuttosto gravi.

Se ci espone all’aria condizionata in maniera troppo diretta si corre il rischio di avere delle nevralgie, dovute all’irritazione di alcuni nervi che provoca dolore in particolari zone del corpo (collo, testa, ma anche addome). La congiuntivite, che si manifesta con rossore e bruciore agli occhi, potrebbe essere la conseguenza di una esposizione lunga o costante all’aria condizionata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*