Quali sono sintomi sifilide

Guide

Quali sono sintomi sifilide

La sifilide è una malattia infettiva e contagiosa nota anche con il nome di lue, e viene trasmessa prevalentemente per via sessuale. Se non adeguatamente curata può avere conseguenze anche molto gravi per la salute, dunque è bene saperne riconoscere i sintomi.

La prima cosa da chiedersi è quando si può essere soggetti a contagio da sifilide. Questo può accadere se si hanno rapporti sessuali non protetti, anche anali o orali, con più di un partner occasionale, o con un partner che abbia più compagni di sesso.

Una persona infatti può essere ammalata di sifilide, e portare l’infezione, senza saperlo. Il primo e secondo stadio della malattia possono infatti essere asintomatici: si può notare però la comparsa di una ferita nella zona dei genitali, che però non dà fastidio nè dolore.

In seguito, possono apparire delle eruzioni cutanee su tutto il corpo, in particolar modo sul palmo delle mani e dei piedi. Si può avvertire un senso di spossatezza e avere un po’ di febbre.

Questi sintomi poi scompaiono, ma ci si deve curare con degli antibiotici per eliminare l’infezione la quale, progredendo, potrebbe portare a contrarre il virus dell’HIV, alla demenza, alla cecità e infine anche alla morte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*