Quando aprire la partita iva? COMMENTA  

Quando aprire la partita iva? COMMENTA  

Se guadagni dei soldi mettendo della pubblicità sul tuo sito web, devi avere la partita iva (o forse no). Come puoi regolarizzare la tua posizione fiscale e quanto ti costa?


Come si apre la partita iva?

1) Vai all’Agenzia delle Entrate della tua città e richiedi l’attribuzione di un numero di partita iva.


2) Vai alla Camera di Commercio ed iscriviti come impresa.

3) Vai al’INPS ed apri la tua posizione previdenziale.

Fatto questo puoi inziare a fatturare i guadagni realizzati tramite il tuo sito web, ma…

 

fisco


Quanto costa mantenere la partita iva?

E’ difficile dare una risposta precisa, le spese più o meno sono queste:

1) Iscrizione alla Camera di Commercio: 80-100 euro all’anno.


2) Commercialista: un migliaio di euro l’anno.

3) INPS: Circa 2.800 euro all’anno (più conguaglio se hai un reddito superiore ai 13.819 euro).

4) IRPEF e IRAP: la cifra è calcolata in % sul reddito (l’IRPEF è pari al 23-27% per redditi fino a 28.000 euro, l’IRAP è pari 3.90%).



C’è un modo per risparmiare?

Sì, il fisco ha previsto un nuovo regime dei minimi che prevede un’imposta sostitutiva del 5% sul reddito.

Non sono voluto entrare più nello specifico perchè ogni persona potrebbe avere esigenze diverse ed è indispensabile affidarsi ad un commercialista in grado di analizzare il problema specifico (tipo di lavoro, residenza, età, altri redditi, ecc.) e trovare la soluzione più adeguata (forma giuridica, agevolazioni,ecc.). Puoi comunque approfondire ulteriormente questo argomento leggendo la guida dell’Agenzia delle Entrate sugli adempimenti fiscali per l’avvio di un’attività oppure chiedendo un consiglio fiscale gratuito sul forum di alVerde.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*