Quando gli antibiotici sono naturali

Guide

Quando gli antibiotici sono naturali

In inverno, si sa, le malattie da raffreddamento tendono a peggiorare in fastidiose infezioni delle prime vie aeree: otite, laringite, ecc.
Spesso ricorrere ai medicinali antibiotici a scopo preventivo, però, non è efficace e soprattutto rischia di far insorgere nei vostri batteri una sorta di assuefazione, la cosiddetta antibioticoresistenza.

Per aiutarvi comunque ci sono i cosiddetti antibiotici naturali, che possono avere gli stessi effetti dei medicinali, ma senza effetti collaterali.

Si tratta innanzitutto dell’aglio. Oltre alle sue proprietà anti-ipertensive, stimola le nostre difese immunitarie e le fa aumentare, rivelandosi un ottimo antivirale e antimicotico, oltre che un eccezionale antibiotico. Il suo sapore forte, comunque, non lo rende adatto a tutti.

In caso l’aglio sia mal tollerato, si può ricorrere all’olio essenziale di origano, dalle incredibili proprietà antisettiche, analgesiche e antispasmodiche, ma soprattutto è da sempre riconosciuto in grado di eliminare i più comuni batteri.

Una bevanda dalle mille proprietà benefiche è sicuramente il the verde, noto soprattutto per essere un potente antiossidante.

Questa sua proprietà rinforza le membrane cellulari, rendendo le cellule difficilmente attaccabili da agenti esterni, quali, appunto i batteri.

Una delle spezie più efficaci dal punto di vista antibiotico è senz’altro lo zenzero che grazie ai suoi principi attivi è anche in grado di sciogliere il muco e liberare i bronchi, prevenendo così le infezioni.

Infine, forse il meno comune, è l’estratto di foglie fresche d’olivo. Rimedio molto usato nella medicina alternativa come cura al raffreddore, ha numerose altre virtù; è un antimicotico, antinfiammatorio, antibatterico e antiossidante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*