QUANDO I COSMETICI SONO TROPPO DATATI COMMENTA  

QUANDO I COSMETICI SONO TROPPO DATATI COMMENTA  

Può essere arduo sbarazzarsi di alcuni dei prodotti che conservi nel mobiletto del bagno, soprattutto se per acquistarli hai affrontato una spesa extra. Ma come stabilire quand’è che sono troppo vecchi per essere ancora utilizzati senza problemi? In caso di dubbio, butta tutto ciò che non è stato toccato in un anno, consiglia  la Dr. Alicia Zalka, affermata dermatologa di Yale. “Sia perché ormai è vecchio ed inefficace sia, ancora più importante, perché se non lo hai mai usato, allora vuol dire che non ti piace poi così tanto”. Ecco qui di seguito qualche buon suggerimento da seguire:

 

SPAZZOLINO E DENTIFRICIO

Il dentifricio ha due o tre anni di efficacia. “Sebbene l’utilizzo di  un dentifricio scaduto non sia in sé pericoloso, deteriorandosi può perdere la sua efficacia,” dice il Dott. Irwin Smigel, fondatore dei cosmetici DDS e di Supersmile. “Il fluoruro può iniziare a dissiparsi, la pasta può diventare gommosa ad la qualità del dentifricio non è più ottimale”. E’anche importante sostituire gli spazzolini da denti una volta ogni tre mesi o immediatamente dopo qualsiasi malattia.


 

MASCARA ED OMBRETTO

La maggior parte degli ombretti in polvere può durare fino a tre anni, mentre quelli in crema non dovrebbero essere tenuti più di 18 mesi. “Il mascara non dovrebbe mai essere utilizzato per più di tre mesi, soprattutto se asciutto, perché significa che ha definitivamente superato la sua efficiacia. Si tratta pur sempre di qualcosa che entra in contatto con gli occhi e, se non in perfette condizioni, potrebbe danneggiarli”, dice Karen Asquith, direttrice dell’istituto GM Collin Skincare.


 

ROSSETTO

Il rossetto è incline a ospitare batteri, perché lo si applica sulle labbra. Per questo motivo, il rossetto andrebbe sostituito almeno una volta all’anno. Tagliane la punta di tanto in tanto, soprattutto se sei è stata malata o lo hai lasciato usare da un’altra persona, dice la D.ssa Alicia Zalka, che ha fondato la Deep Surface cosmetici.


 

MATITE ED EYELINER

Come per il rossetto, butta via le matite e gli eyeliners che si applicano alla bocca ed agli occhi dopo un anno dal loro acquisto. Tuttavia, Zalka osserva che “le matite possono essere conservate più a lungo affilandone la punta regolarmente”. Si consiglia di pulire il temperamatite con alcool denaturato una volta a settimana.

L'articolo prosegue subito dopo


 

FONDOTINTA E CORRETTORI

Fondotinta e correttori in genere hanno durata di vita di due anni. “La maggior parte dei correttori e dei fondotinta, quando scadono emanano un odore – molto simile a quello di un olio rancido – e possono apparire secchi o iniziare a mostrare la separazione dei colori”, osserva la Asquith con riguardo ai prodotti scaduti. E aggiunge: “I prodotti di qualità hanno date di scadenza chiaramente stampate sulla confezione, tenetele sempre d’occhio”.

 

MEDICINALI ED AFFINI

Tutti i farmaci hanno una data di scadenza indicata su di essi. Questa è la data proposta dal produttore che ne assicura la piena efficacia e la sicurezza del farmaco entro tali termini. Secondo la Harvard University, però, la data di scadenza non indica necessariamente l’efficacia di un farmaco o la sua  sicurezza, e molti farmaci scaduti sono ancora sicuri anche qualche tedmpo dopo la loro scadenza. In caso di dubbio, è bene che chiamiate il vostro medico per verificare la possibilità di utilizzo di un dato medicinale.

 

IDRATANTI E CREME SOLARI

In generale, idratanti e filtri solari durano fino ad oltre un anno dopo la loro apertura e fino a tre anni prima della stessa. “Un barattolo di crema solare dovrebbe durare un anno”, osserva Zalka. “Se non lo si utilizza tutto entro la scadenza, quel che ne rimane andrebbe gettato via, perché perde la sua efficacia facendo rischiare brutte scottature solari”.

 

SMALTO PER UNGHIE

La maggior parte degli smalti e dei lucidi per unghie non ha una vera e propria data di scadenza ma, come accade per il mascara, si può  facilmente dedurre quando è il momento di buttarli in base al loro aspetto. Uno smalto vecchio come il mondo spesso non si riesce ad applicare in modo uniforme, forma grumi, si rapprende o, addirittura, si secca del tutto. In alcuni casi però, è possibile risolvere il problema aggiungendovi con qualche goccia di acetone o di diluente per smalti, ma questa è solo una soluzione temporanea. In ogni caso, comunque, è meglio conservarli sempre in luoghi freschi ed asciutti e lontano da fonti di calore.

 

PRODOTTI PER LA CURA DEI CAPELLI

 

Fai sempre riferimento alla data di scadenza per i prodotti dedicati alla cura dei capelli prima di farne uso. Se non c’è una data di scadenza indicata sulla confezione, tieni a mente che puoi utilizzarli per un massimo di tre anni. Questo vale per shampoo, balsamo, gel per capelli, mousse, creme e spray vari.

 

 

PULIZIA DELLA PELLE

Come regola generale , i prodotti dedicati alla pulizia  della pelle sono utilizzabili da sei a 12 mesi dopo la loro apertura, a seconda del prodotto in questione. Se non hai ancora aperto il detergente, puoi tenerlo per altri due o tre anni dalla data di fabbricazione, badando però a controllarne aspetto ed odore quando lo apri, al fine di assicurarti del suo stato di conservazione. Se non è perfetto, buttalo via perché rischi seri problemi dermatologici.

 

PRODOTTI ANTIAGE

“Molti prodotti antietà hanno la data di scadenza indicata sulla confezione, in modo da poterne controllare la validità d’uso. Se non riesci a trovare la data, in genere puoi conservarli fino a 12 mesi dopo l’apertura o fino a tre anni dalla data di fabbricazione”, ci suggerisce la Asquith.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*