Quando seminare i peperoncini

Le piante del peperoncino possono essere difficili da coltivare, ma anche gratificanti. Seguire questi suggerimenti vi aiuterà a sapere quando piantare i semi, trapiantare e come curare per le piante di peperoncino.

Leggi anche: 3 domande da porsi quando di piantano alberi da frutto


Piantare i semi all’interno
I semi del peperoncino possono essere difficili da germinare e lenti a crescere. Inizia a seminare da 6 a 8 settimane prima dell’ultima gelo. Usa un terreno “di partenza”, non terriccio. Conservare i semi piantati umidi, ben illuminati, al caldo e ben ventilati.

Leggi anche: 4 cose che ogni giardiniere dovrebbe fare prima della primavera


Prendersi cura di giovani piantine
Le piantine emergono in una forma di gancio. A volte un bacello rimane ancora attaccato. Non rimuoverlo in quanto può danneggiare la piantina. A questo punto le piantine necessitano da 10 a 12 ore di luce ogni giorno. Una finestra ben illuminata può essere sufficiente. La luce non è in genere abbastanza forte e le zone intorno alle finestre sono spesso il punto più freddo nella stanza.


Piantine in maturazione
Le prime vere foglie emergeranno alcuni giorni dopo. Le piante hanno bisogno di un buon flusso d’aria per evitare. Se si sta utilizzando un fertilizzante, può essere somministrato ora.

L'articolo prosegue subito dopo


Trapianto di piantine in grandi vasi
Quando la seconda coppia di foglie vere comincia ad emergere, le piantine sono pronte per essere trapiantate in vasi più grandi. Le temperature del suolo devono rimanere circa 70 gradi F.

Indurimento delle piantine
Per preparare le piantine per eventuale trapianto, devono essere indurite. Questo avviene esponendo le piante alla luce solare ed eolica più di 2 settimane, aumentando il tempo di esposizione ogni giorno. Inizia con solo un’ora e aumenta di circa un’ora al giorno fino. Iniziare questo circa una settimana prima dell’ultimo gelo previsto.

Trapianto all’esterno delle piantine
L’elemento chiave in questo momento è che la temperatura del suolo sia di 65 gradi F. Per aiutare il processo in corso, è possibile preparare il terreno diverse settimane prima e coprire con teli di plastica. Ciò contribuirà a mantenere il calore del sole e il riscaldamento del suolo. Rimuovere la plastica e trapiantare le piantine, prestando particolare attenzione a non disturbare la zolla.

Leggi anche

abbronzatura
Guide

Come mantenere l’abbronzatura a lungo

Chi non vuol avere un colorito sano e luminoso durante tutto l'anno? Ecco alcuni consigli per mantenere l'abbronzatura senza usare la lampada. E' ufficiale, è arrivato l'autunno. Secondo gli esperti, proprio dal venerdì avremo meno ore di luce e di conseguenza meno ore di sole. Così la nostra abbronzatura estiva man mano andrà via. La melanina, il pigmento che colora la nostra pelle, produce i melanociti che si trovano nella pelle. Questi melanociti si attivano con il sole e donano alla pelle la caratteristica abbronzatura, che senza luce del solo, andrà via progressivamente. Vediamo insieme cosa si può fare per evitare [...]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*