Quando si gioca il tie-break nel Grande Slam COMMENTA  

Quando si gioca il tie-break nel Grande Slam COMMENTA  

grande slam

Nel tennis il tie-break decide i set chiusi sul 6-6. Tuttavia, non viene utilizzato nel set finale dei match del Grande Slam ad eccezione degli US Open.


Il punteggio del tennis si divide in set, giochi e singoli punti. Per vincere un set bisogna arrivare a 6 giochi e mantenere uno scarto di 2 rispetto all’avversario.

In caso di parità 5-5, è necessario arrivare a 7 giochi per chiudere il set. Se la parità dovesse persistere sul 6-6 allora è necessario disputare il tie-break, un ulteriore gioco che però viene contato con i numeri ordinali da 1 a 7.

Vince il set chi raggiunge prima i 7 punti, mantenendo comunque uno scarto di due; altrimenti sarà necessario procedere ad oltranza (8-6, 9-7, 10-8 ecc).
Il tie-break viene disputato al termine di ogni set, tuttavia si è deciso di limitarne l’uso nel set decisivo (il quinto per i match maschili e il terzo per le partite femminili) nei tornei del Grande Slam, i Giochi Olimpici e la Fed Cup.

L'articolo prosegue subito dopo

Per quanto riguarda i Grande Slam, fanno eccezione gli US Open che continuano ad adottare la regola del tie-break anche nell’ultimo set di un match. Agli Australian Open e al Roland Garros il tie-break nel set finale si disputa solo nelle partite di doppio. Nelle gare del singolare, così come in tutto il torneo di Wimbledon, sul 6-6 al terzo o quinto set si procede con il normale svolgimento della partita. Vince il set, e quindi il match, il primo giocatore che stacca di due giochi il proprio avversario (8-6, 9-7, 10-8 ecc).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*