Quando si può richiedere la disoccupazione ordinaria COMMENTA  

Quando si può richiedere la disoccupazione ordinaria COMMENTA  

Ci sono vari tipi di indennità di disoccupazione che ogni lavoratore può richiedere a seconda del periodo di lavoro che ha effettuato.

Per poter beneficiare della disoccupazione ordinaria si deve aver lavorato per almeno un anno e aver pagato per i due anni precedenti i contributi allo stato. Il beneficio è disponibile per un massimo di 180 giorni ( sei mesi) e viene pagato dall’ottavo giorno dopo la cessazione del lavoro, a condizione che la domanda si sia presentata entro i primi sette giorni. Tuttavia le domande possono essere effettuate fino a 90 giorni dopo la cessazione del lavoro. Il beneficio viene calcolato come il 30 per cento della retribuzione media durante i tre mesi precedenti.

Leggi anche: Ricette: Zuppa di verdure e formaggio


Se avete lavorato per meno di un anno potete chiedere presso i sindacati come fare per ottenere la disoccupazione ridotta. La legge Fornero ha cambiato alcune regole per cui è meglio informarsi bene e capire cosa vi spetta. Anche per la disoccupazione ridotta viene pagato il 30% dello stipendio medio ricevuto nei tre mesi precedenti.

Un’indennità speciale viene poi assegnata ai dipendenti che sono stati licenziati nel settore dell’agricoltura e delle costruzioni e fornisce attualmente un massimo di circa 20 euro al giorno.

I contributi versati in altri Stati membri dell’UE vengono presi in considerazione quando si effettua una domanda di disoccupazione.

Leggi anche: Zucche di Halloween con la carta pesta


La domanda di indennità di disoccupazione deve essere effettuato presso la vostra sede dell’INPS con il preavviso di licenziamento e un certificato dello stato di famiglia.

Leggi anche

Tethering
Guide

Come attivare tethering su iOS

Come trasformare il proprio iPhone o iPad in un vero e proprio hotspot cui collegare a Internet altri dispositivi? Il procedimento si chiama tethernet. Il tetherting wi-fi, meglio conosciuto come hotspot, è una funzionalità dei dispositivi di telefonia mobile che permette di condividere una connessione Internet senza fili con due o più dispositivi. Tale connessione può essere effettuata tramite LAN o Bluetooth (tramite wi-fi) o porta USB (tramite cavo). A partire dall'iPhone versione 4.2.5, il tethering è disponibile su gran parte dei modelli 4, 4S, 5, iPad di terza generazione. Tuttavia, per attivare tale funzione, è necessario agire manualmente sul Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*