Quanto ci mette un bonifico ad essere accreditato? COMMENTA  

Quanto ci mette un bonifico ad essere accreditato? COMMENTA  

La recente direttiva europea entrata in vigore nel nostro Paese che riguarda molto da vicino anche i cosiddetti “tempi bonifico” è entrata in vigore. Il documento di riferimento è la Payment Services Directive che ha come obiettivo principale velocizzare i tempi di bonifico delle Banche nei vari Paesi Comunitari. In Europa si è deciso che deve bastare un solo giorno lavorativo perché una somma sia trasferita dal conto di chi effettua un bonifico a quello di chi lo riceve: un grande passo avanti per i tempi bonifico. Quello che si vuole fare è puntare sulla “velocità” dei tempi di bonifico in moda poter trasferire i fondi in tempi immediati.

La novità introdotta dalla direttiva circa i tempi del bonifico impongono l’immediatezza a favore dei clienti. Ciò significa che le Banche non possono più far aspettare dei giorni prima di accreditare sul nostro conto la somma di riferimento di ogni bonifico ordinato. Cosa significa tutto ciò? Se ricevessimo un bonifico il giorno 15 del mese ad esempio, la somma movimentata con esso diviene, ora, disponibile sul nostro conto il giorno stesso.


La direttiva Payment Services Directive si è concentrata su ogni aspetto che interessa un bonifico. I tempi del bonifico sono legati inevitabilmente alla disponibilità della somma di denaro, che sarà, d’ora in avanti, resa utilizzabile il giorno stesso, ma anche la cosiddetta data valuta, ossia i tempi da cui iniziano anche a maturare interessi su quella stessa somma di denaro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*