Quanto costa aprire una tabaccheria COMMENTA  

Quanto costa aprire una tabaccheria COMMENTA  

In una rivendita tabacchi si vendono sia prodotti che sono sotto il controllo del Monopolio di Stato come tabacchi (sigarette, sigari) e marche da bollo, sia cancelleria, ricariche telefoniche, biglietti della lotteria, articoli da regalo. Oggi, grazie alle reti telematiche Sisal e Lottomatica, nelle tabaccherie oltre a giocare schedine (totocalcio, totip, lotto, ecc.), è possibile anche pagare bollette di utenze varie, bollo auto, canone Rai e multe.


I costi variano in base all’investimento fatto

Se si intendi acquistare una tabaccheria, il suo rendimento  va valutato in base a 3 criteri:

1) aggio settimanale (quantità di sigarette acquistate a settimana, che varia da zona a zona);
2) eventuali licenze aggiuntive ( lotto, superenalotto, richiesta rivendita quotidiani e settimanali);
3) quantità di beni non sottoposti a controllo monopoli (caramelle, accendini, penne e quant’altro).

Nei costi di gestione influiscono molto la pigione dell’immobile, nel caso sia in affitto, o il costo dell’acquisto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*