Quanto guadagna un medico di base al mese COMMENTA  

Quanto guadagna un medico di base al mese COMMENTA  

quanto guadagna un medico di base al mese

Quanto guadagna un medico di base al mese: ci sono cifre medie uguali per tutti ma anche molte differenze all’interno della stessa categoria medica.

Una delle domande che impazza sul web e sui quotidiani riguarda quanto guadagna un medico di base al mese. La risposta data è troppo, anche se non lavora molto e volano cifre come 200 mila o 150 mila euro all’anno: certo sono ipotesi o vox populi, uno dei tanti luoghi comuni del nostro tempo ma questo argomento deve interessare in prima persona i medici stessi.


Cifre da capogiro sui guadagni del medico di base

Lo Smi, il Sindacato medici italiani ha pubblicato nel 2015 un report con i guadagni dei medici e questo ha scatenato un sacco di polemiche.

Secondo i calcoli, un medico di base guadagnerebbe circa 75mila euro all’anno, facendo 24 ore alla settimana, prendendo circa 60,7 euro all’ora: ciò significa che in media al mese un medico di base può guadagnare fino a circa 5800 euro al mese.


Cifre da capogiro che sono state ancor più criticate essendo state confrontata con quelle dei medici che lavorano in ospedale: lavorano circa 38 ore alla settimana ma guadagnano più o meno circa le stesse cifre dei medici di famiglia.

L'articolo prosegue subito dopo

Il Sindacato ha poi chiarito che lo studio fatto è stato interpretato male poiché ha messo in atto gli accordi nazionali e ho sottolineato invece che l’orario di impiego dei medici di base è superiore rispetto a quello che dovrebbe essere.
Secondo lo Smi poi il costo medio dei medici di base è di circa 66 euro per residente, che è inferiore rispetto ai 192 euro, sempre per residenza, della dirigenza medica.

Finanziamenti e quota capitaria dei medici di base

Il medico di base riceve una quota per tutti gli assistiti che lo cercano ed è chiamata capitaria ed il numero massimo di assistiti che si possono avere è 1500. Per esempio, un medico che ha circa 1500 pazienti, prenderà all’anno dai 100mila ai 135mila euro, mentre con 2000 ne prenderà dai 135mila ai 180mila. Oltre a questa quota il medico di famiglia riceve anche finanziamenti, soprattutto nel caso in cui si organizzasse in associazioni.
Altri finanziamenti vengono dati ai medici che assumono del personale, sia di infermiere sia di segreteria. Non sono però cifre che possono coprire il costo del personale ma piuttosto sono un contributo della regione, che è più alto se si assume un infermiere.

Differenze all’interno della categoria medici

Le quote per la rete, la medicina di gruppo ed il personale non sono fruibili da tutti; perciò alla fine, detratte le spese, un medico di base prende circa 3500 euro al mese, pari allo stipendio di un dipendente. Quindi siamo lontani dai 6-10 mila euro mensili di cui parlava la vox populi; inoltre si è fatto l’esempio di un medico di base al massimo dell’anzianità e di assistiti e indennità, altrimenti la situazione sarebbe molto diversa.
Quindi quando si parla dei cosiddetti stipendi d’oro, in verità non è corretto, sono più che altro dei falsi miti inventati dall’opinione pubblica. Ovvio che il medico di base può lavorare anche come libero professionista e prendere uno stipendio maggiore ma poi scattano le riduzioni di massimale e altre regole.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*