Ricercato manda un selfie da sostituire alla foto segnaletica, arrestato

News

Ricercato manda un selfie da sostituire alla foto segnaletica, arrestato

questa foto è migliore

“Questa foto è migliore, l’altra è tremenda”

“Questa foto è migliore, l’altra è tremenda…..sembro un thundercat o… James Brown”.

Donald Pugh detto “Chip”, 45 anni dell’Ohio, ha pagato la sua vanità con il carcere: aveva mandato allo sceriffo che lo stava ricercando una foto, postata su Facebook, commentando che quella usata dalla polizia per la ricerca era troppo brutta.

“Chip”, era ricercato per atti vandalici e incendio e in quanto ricercato, immortalato in una foto segnaletica che non è stata di suo gradimento: quella inviata da lui in sostituzione doveva essere, evidentemente molto più somigliante, visto che è stato molto più facile riconoscerlo e ottenere così informazioni per arrestarlo.

“Ringraziamo Pugh per esserci stato d’aiuto – si legge infatti nella didascalia della foto postata dalla polizia – ma adesso ci piacerebbe se venisse a parlare con noi delle accuse che gli sono rivolte”.

Lo sceriffo della contea di Escambia in Florida, ha ringraziato l’aspirante modello con un ironico hashtag #thanksfortheselfie

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...