Questi 9 luoghi abbandonati e tornati alla natura. E ‘bello e spaventoso COMMENTA  

Questi 9 luoghi abbandonati e tornati alla natura. E ‘bello e spaventoso COMMENTA  

E pazzesco pensare che la natura può, col tempo, quasi prendere il sopravvento e inizia a cancellare le tracce della civiltà. Ma questo è esattamente quello che è successo in questi nove luoghi in tutto il mondo.

Leggi anche: Air Visual Earth: ecco la mappa mondiale dell’inquinamento

Questi esempi specifici di natura in azione sono belle in un modo strano. E come guardare in un possibile futuro senza esseri umani. Qualcosa a cui pensare.

Leggi anche: Allarme Onm, concentrazione anidride carbonica mai così alta


1.) Shopping Mall abbandonato, Bangkok in Thailandia
Reclaimed-by-nature-1a
Il New World Shopping Mall è stato abbandonato dal 1999. Ha chiuso le porte dopo essere stato condannato dai regolatori locali. Pochi anni dopo, un violento incendio ha distrutto il tetto della struttura, dopo che le piogge monsoniche invaso i piani inferiori.


Per combattere la diffusione delle zanzare e altri insetti che vivono in acqua stagnante, i locali hanno introdotto koi e pesci-gatto nel centro commerciale. Non solo il pesce ha preso cura del problema dei parassiti, ma hanno prosperato. Ora è uno dei più grandi bacini urbani del mondo.

L'articolo prosegue subito dopo


2.) Holland Island, Chesapeake Bay, Maryland
Reclaimed-by-nature-2a
Reclaimed-by-nature-2e
Reclaimed-by-nature-2f
Precedentemente l’isola più popolata della Chesapeake Bay, Holland Island è ora abbandonata e sta rapidamente erodendo. Prima però, l’isola fu sede di circa 360 residenti.

Improvvisamente nel 1914 il vento e la marea hanno cominciato erodere la parte occidentale dell’isola. La maggior parte della popolazione viveva da quella parte, e sono stati costretti a lasciarla. Nella foto sopra è l’ultima casa restante dall’Olanda Island. E ‘crollato nel 2010.

3.) Case abbandonate nelle zone rurali di Finlandia.
Reclaimed-by-nature-3aReclaimed-by-nature-3bReclaimed-by-nature-3cReclaimed-by-nature-3d
Dopo che il proprietario è morto in un incendio, queste case sono state lasciate abbandonate. E la natura rapidamente ha iniziato prendere terreno.

4.) Centrale nucleare di Chernobyl, in Ucraina
Reclaimed-by-nature-4aReclaimed-by-nature-4bReclaimed-by-nature-4c

Negli anni successivi il disastro nucleare 1986 presso la centrale di Chernobyl, l’area circostante è stata completamente abbandonata dagli esseri umani. Una zona 1.000 miglia intorno alla pianta è stata chiusa all’attività umana per i prossimi 20 mila anni a causa della radiazione residua dalla crisi.

Con una mancanza di attività umana, i boschi circostanti di Chernobyl si sono rivolti cominciando a consumare la città abbandonata. E come una sorta di santuario della fauna selvatica nucleare.

Dai un’occhiata a queste foto prima e dopo della zona.
4e
Fotografia aerea dal 2013. Guarda come la foresta si avvicina alla città.
4f

5.) Vecchia fabbrica gas velenoso in Giappone
Reclaimed-by-nature-5aReclaimed-by-nature-5bReclaimed-by-nature-5eReclaimed-by-nature-5f

Durante la seconda guerra mondiale, l’isola di Okunoshima ospitava uno dei principali impianti di produzione di gas velenosi. Dopo la guerra, l’impianto è stato distrutto e abbandonato. I conigli che vi si tengono per i test sono stati rilasciati in libertà intorno alla pianta. Possiamo vedere da queste foto, hanno prosperato.

Guarda questo video carino da visita di un turista per l’isola.

Japan’s RABBIT ISLAND – Incredible!

6.) Kolmanskop, Namibia
Reclaimed-by-nature-6a
Reclaimed-by-nature-6bReclaimed-by-nature-6cReclaimed-by-nature-6e
Kolmanskop era una volta una comunità di miniere di diamanti prospera. Dopo le miniere sono state esaurite, il villaggio fu abbandonato nel 1954. Ora il deserto assume la ex villaggio che torna alla natura.

7.) Aral Desert, Khazakstan/Uzbekistan
Reclaimed-by-nature-7aReclaimed-by-nature-7bReclaimed-by-nature-7cReclaimed-by-nature-7d
Perché queste barche nel deserto? Beh, perche tutto questo tempo fa non era un deserto.

Il quarto più grande corpo di acqua nel mondo era una volta proprio qui. A causa della pesca eccessiva e l’irrigazione, il mare è stato ridotto al 10 per cento del volumo di prima. Sono rimasti tre piccoli laghi con un sacco di deserto tra di loro. E cammelli. Un sacco di cammelli.

8.) Fukushima, Japan
Reclaimed-by-nature-8aReclaimed-by-nature-8bReclaimed-by-nature-8e

Nel 2012 quando migliaia sono stati costretti a fuggire dopo il disastro nucleare, la maggior parte di loro hanno lasciato loro animali domestici in dietro. Si stima che circa 10.000 di loro. C’è una fondazione in Giappone, che porta il cibo alla città per gli animali abbandonati.

9.) Año Nuevo Island, California
Reclaimed-by-nature-9aReclaimed-by-nature-9bReclaimed-by-nature-9dReclaimed-by-nature-c

Al largo della costa della California del Nord c’è questa piccola isola di nove acri. E stato abbandonata sin dagli inizi del 19 ° secolo, probabilmente perche l’isola è un importante terreno fertile per leoni marini e uccelli marini. Natura al suo meglio.

Naturalmente questi non sono gli unici luoghi dove natura e padrona. Ecco alcuni esempi più belle:
Parco divertimento a Berlino.
Other-Reclaimed-by-nature-1

Bennett College, abbandonato nel 1978
Other-Reclaimed-by-nature-8

Casa circondata dalla foresta.
Other-Reclaimed-by-nature-7

Addio binari della ferrovia. La natura è tornata in città.
Other-Reclaimed-by-nature-6

Strada nella campagna della Pennsylvania, ripresa dalla natura.
Other-Reclaimed-by-nature-5

Quando la natura chiama, giusto?
Other-Reclaimed-by-nature-4

Nord Border Island a New York City.
Other-Reclaimed-by-nature-2

Un altro colpo della natura bonifica Nord Border Island
Other-Reclaimed-by-nature-3

Leggi anche

Style

Transgender famosi e poco conosciuti

Il termine "transgender" è molto di moda oggi: quale significato, persone classificabili, lista dei più famosi e conosciuti al mondo, nomi non popolari Il termine transgender è diventato di grande moda, spesso se ne sente parlare ma, in effetti, nessuno ha ben chiare le idee dato che anche nella lingua italiana sono differenti i significati del termine a seconda del contesto in cui si utilizza la parola. Per quanto concerne la sua origine etimologica, è da ricondursi al movimento LGBT, nato negli USA intorno ai primi anni ‘80, per indicare un movimento di stampo politico che avversa la logica eterosessista Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*