Radio accesa nel locale? Si pagano i diritti discografici COMMENTA  

Radio accesa nel locale? Si pagano i diritti discografici COMMENTA  

Bar La legge non è proprio nuovissima, diciamo la verità, ma è anche vero che non tutti i gestori di bar e ristoranti ne sono a conoscenza.

Sarà stato così anche per il proprietario di un bar di Milano che, per intrattenere i suoi clienti ecome fanno tantissimi altri locali pubblici, ha acceso la radio nel suo locale.

Un controllo e via, niente è riuscito a far evitare la mula al barista milanese che ha dovuto pagare spese processuali e una multa salata da frazionare mensilmente, come pagamento dei diritti discografici; una regola che toccherebbe tutti i locali pubblici inclusi chiese e palestre.

Il Tribunale di Milano ha così condannato il gestore per aver diffuso la musica di un ente radiofonico senza aver corrisposto i compensi dovuti agli artisti e ai produttori discografici, un onore che spetta per legge e che va a favore del Scf, il gruppo che rappresenta le etichette discografiche.

L'articolo prosegue subito dopo

…continua.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*