Radio Belva chiude dopo l’esordio trash e flop

Radio Belva chiude dopo l’esordio trash e flop

Parolacce, insulti e litigi. Con questo bagaglio ‘culturale’ si ferma ancor prima di spiccare il volo Radio Belva, il programma condotto dai due conduttori radiofonici de La Zanzara Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Uno stop arrivato subito dopo l’esordio eccessivamente trash dello scorso mercoledì. Un programma che non è stato premiato neppure dallo share, che non ha toccato nemmeno il 3% fermandosi a 2,76%; e la scelta di invitare Vittorio Sgarbi non ha ripagato ma anzi ha contribuito al declino del programma, fino alla chiusura decisa dai vertici. Una trasmissione che Repubblica ha definito “inguardabile” mentre il Fatto quotidiano ha sottolineato che “anche il trash ha un limite”. Un programma nato con l’idea di “sovvertire” il panorama italiano dei talk show si è invece rivelato un buco nell’acqua, tanto che Rete 4 ha deciso di fermare tutto, come sottolineato dal direttore della rete Giuseppe Feyeles che ha così motivato la decisione: “non ha le caratteristiche di tono e contenuto adatti al prime time”.

L’esordio infatti è stato caratterizzato da una vera e propria rissa verbale tra il giornalista Giuseppe Cruciani e l’ospite Vittorio Sgarbi, che ha poi indirizzato gli insulti anche verso Alba Parietti.

Ospiti della serata erano anche Mario Borghezio e il leader di Forza Nuova Roberto Fiore. Sgarbi, protagonista della telerissa, ha poi detto la sua su twitter scrivendo: “Pare che abbiano sospeso quel cesso di programma”, aggiungendo poi, “La tv deve proporre idee, non pettegolezzi. Per questo ho deciso di far detonare la trasmissione”.

Un’avventura televisiva che, almeno per ora e forse per sempre, si posiziona ai box.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...