Raffaele Sollecito apre una colletta: ho bisogno di soldi COMMENTA  

Raffaele Sollecito apre una colletta: ho bisogno di soldi COMMENTA  

La Corte di Cassazione ha annullato le assoluzioni di Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l’omicidio della studentessa Meredith Kercher. Un duro colpo, per i due giovani (che sostengono ancora di essere innocenti ed estranei alla vicenda) e le loro famiglie, che ora si troveranno a dover affrontare nuovamente perizie legali, consulenze, ricerca di prove da portare ai giudici.


In vista della riapertura del processo a Firenze, Sollecito lancia un appello sulle pagine di Facebook, diretto per lo più agli amici e conoscenti: “Sono profondamente preoccupato, scrive in inglese, e non dispongo di mezzi per affrontare questa ingiustizia”.


Inoltre l’ingegnere pugliese puntualizza: “Non voglio rinunciare solo per motivi finanziari”. Per assumere esperti, pagare le tasse per i documenti e i compensi degli avvocati Sollecito ha chiesto un contributo economico tramite una piattaforma di reperimento fondi sul web, chiamata “GoFoundMe”.

Il giovane spera di raggiungere la cifra di 500 mila dollari.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*