Ragazzina costretta a sposare un 30enne, matrimonio combinato

Esteri

Ragazzina costretta a sposare un 30enne, matrimonio combinato

Alcuni modi di vivere fanno pensare che si sia ancora nel medioevo: fidanzamenti osteggiati, matrimoni combinati, figlie vendute…e non solo in paesi nei quali esiste ancora un’educazione patriarcale, ma anche nei paesi così detti “civili”. Nel 2013 a Manchester, nel Regno Unito, una 14enne nel giorno del suo compleanno è stata costretta dal padre e dalla zia, prima con l’inganno poi con la paura, ad un matrimonio con un 30enne bengalese.

Prima le fu fatto indossare un abito da sposa, poi fu celebrato il matrimonio da un imam in lingua bengalese, quindi lo sconosciuto diventato suo “marito” l’ha condotta in camera da letto dove l’ha violentata. La ragazzina terrorizzata e dolorante si è vestita ed è fuggita incrociando fortunatamente un’auto della polizia ai cui agenti ha raccontato i soprusi subiti. Ora finalmente la Manchester Crown Court ha condannato il padre a 14 mesi di reclusione per aver ingannato la figlia anziché proteggerla come sarebbe stato suo dovere fare e ha dichiarato nullo il matrimonio.

Purtroppo il violentatore presunto marito se l’è cavata fuggendo in Bangladesh.

1 Trackback & Pingback

  1. Ragazzina costretta a sposare un 30enne, matrimonio combinato

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...