Roma: Raggi vieta ai cani di bere alle fontane. I Verdi in polemica

Roma: Raggi vieta ai cani di bere alle fontane. I Verdi in polemica

Roma

Roma: Raggi vieta ai cani di bere alle fontane. I Verdi in polemica

cane

Un'ordinanza di Virginia Raggi, sindaco di Roma, vieta ai cani di bere alle fontane pubbliche. I Verdi di Roma iniziano la polemica.

Il caldo estivo

Siamo finalmente arrivati in estate e il caldo, che tanto abbiamo sognato in inverno, è arrivato. Il problema è che si tratta di un caldo torrido, che mette in difficoltà umani e animali. In molte città sono già scattati i primi allarmi che mettono in guardia anziani e bambini negli orari critici. Ma anche gli animali soffrono il caldo e hanno bisogno di trovare ristoro durante le loro passeggiate. Non è raro, perciò, vedere cani portati a spasso fermarsi per abbeverarsi alle stesse fontane usate da tutti noi. Sarà stata una questione di igiene, perciò, che ha spinto Virginia Raggi, sindaco di Roma, a emanare un’ordinanza in cui si vieta agli animali portati a spasso dai loro padroni di abbeverarsi alle fontane cittadine. Alcuni cittadini si sono indignati, ma ancora di più i Verdi diritti Animali, che hanno trovato un nuovo appiglio per attaccare il sindaco Raggi.

La polemica

Rinaldo Sidoli, responsabile del gruppo Verdi diritti Animali di Roma, ha lasciato dichiarazioni forti contro il sindaco del Movimento 5 Stelle.

Visto che sarà un’estate torrida, il primo cittadino, come pensa di rispettare il benessere animale, negando la libertà dalla sete? Un animale che non può bere muore” Ma l’ordinanza è già stata emanata e ha valore dal 12 giugno 2017 al 31 ottobre 2017. Per i trasgressori sono previste multe che vanno dal minimo di 40 euro al massimo di 240 euro. Di certo molti padroni di animali non approveranno di buon grado l’idea di doversi munire anche di bottiglia apposita per il proprio animale, da portare con sé oltre la paletta e i sacchetti per la raccolta degli escrementi. Così, oltre alle passate polemiche per la spazzatura abbandonata per le strade di Roma e per le buche per le strade, si aggiunge una nuova polemica contro l’operato dell’amministrazione Raggi.

Verdi contro Raggi

I Verdi non mollano e rincarano la dose. Sidoli ha completato l’invettiva dicendo: “Si può inserire l’obbligo ai negozianti, nei mesi più caldi, di apporre fuori dai negozi una ciotola di acqua sempre fresca, donata dalla Giunta come già avviene ad Arezzo.

Sarebbe una importante conquista di civiltà per chi in campagna elettorale ha ripetuto di continuo che è un’animalista” In questo modo la polemica va ad affondare le radici nelle promesse fatte dalla Raggi durante la campagna elettorale. Le è stato recriminato abbastanza per quanto riguarda la formazione della sua giunta: andando contro i principi del Movimento a cui appartiene, aveva inserito nell’organico persone condannate o sotto processo. Diverse anche le polemiche per le indagini che avrebbero coinvolto in prima persona la Raggi stessa. La questione degli animali in estate è sicuramente un altro tema caldo – è il caso di usare il gioco di parole. Non è pensabile portare animali a spasso senza avere la possibilità di farli rinfrescare alle fontane. Speriamo si riesca a giungere a un punto d’incontro.

(Per altre questioni sollevate da Virginia Raggi vedi “Virginia Raggi: “Limitare la presenza dei migranti a Roma”“)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche