Ragioni biologiche per la depressione

Wellness

Ragioni biologiche per la depressione

La depressione è complessa, come Hara Estroff Marano scrive in Psychology Today. Molti fattori contribuiscono al suo sviluppo. Eppure non si può ignorare il fatto che la depressione è, almeno in parte, una malattia biologica.

Geni
Chi ha una storia familiare della malattia ha più probabilità di sviluppare la depressione. Gli scienziati non hanno ancora trovato un singolo gene che causa la depressione, invece, molti geni si combinano con fattori ambientali a provocano la malattia.

Il cervello
La depressione è evidentemente legata al cervello. Questo è evidente perché, rispetto agli individui sani, coloro che hanno depressione hanno certe strutture cerebrali che sono più piccole della media.

Squilibrio chimico
La depressione nasce anche a causa di squilibri chimici nel cervello. L’esatta relazione tra sostanze chimiche del cervello e la depressione maggiore non è chiara, tuttavia, può essere che i danni cronici chimici disregolano le strutture cerebrali e, pertanto, si traduce in depressione.

Teoria della serotonina
La serotonina è un neurotrasmettitore importante che è spesso disregolato in caso di depressione. Farmaci come selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono trattamenti efficaci per il disturbo.

Cortisolo
Il cortisolo, ormone dello stress influisce anche sullo sviluppo della depressione. Eventi stressanti provocano il suo rilascio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...