Ragusa, casa all’asta per debiti, disperato si dà fuoco COMMENTA  

Ragusa, casa all’asta per debiti, disperato si dà fuoco COMMENTA  

Per estinguere un debito di dieci mila euro con la Banca, la sua casa era stata messa all’asta al prezzo di ventiseimila. Un muratore disoccupato di Vittoria, in provincia di Ragusa, non ha retto alla disperazione, e per salvare la casa si è dato fuoco proprio mentre stava portando avanti la trattativa con un acquirente.


Giovanni Guarascio, di 64 anni, si è cosparso il corpo di benzina e ha appiccato il fuoco davanti agli sguardi attoniti dei presenti. Il fuoco ha raggiunto anche la figlia e due poliziotti che erano intervenuti per distogliere l’uomo dal compiere il gesto.

Il muratore ha riportato ustioni gravi di secondo e terzo grado sul 60% del corpo, mentre per fortuna la figlia e i due agenti stanno bene.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*