Rami Malek: una notte al museo

Rami Malek: una notte al museo

Cinema

Rami Malek: una notte al museo

Rami Said Malek è il faraone Ahmenrah nella saga cinematografica di “Una notte al museo”

Rami Said Malek è una delle nuove promesse in campo cinematografico ed in quello televisivo, è comparso in film come: “Need For Speed” ed “OldBoy” e in serie tv come “Una mamma per amica” (“Gilmore Girls“) e “24” ma i ruoli per cui ha colpito di più il pubblico e che lo hanno fatto conoscere maggiormente sono quello di Elliot Alderson, protagonista della serie televisiva “Mr. Robot“, e per il faraone Ahkmenrah nella saga cinematografica di “Una notte al museo” (Questa saga comprende “Una notte al museo“, “Una notte al museo 2 – La fuga” e “Notte al museo – Il segreto del faraone“) al fianco di nomi importanti come, per citarne alcuni: Ben Stiller (Nei panni del protagonista, Larry Daley), Robin Williams (che interpreta la statua di cera di Theodore Roosvelt, 26° presidente degli Stati Uniti), Owen Wilson (che interpreta, la miniatura del cow-boy, Jebediah Smith), l’italiano Pierfrancesco Favino (che veste i panni della statua di latta, che parla solo italiano, di Cristoforo Colombo) e lo stand-up comedian Ricky Gervais (nei panni di Dottor McPhee).

La saga cinematografica è nata dall’assunzione del protagonista, Larry Daley, come custode notturno al Museo di storia naturale di New York.

Larry, alla prima notte di lavoro si addormenta ed al suo risveglio nota la sparizione dello scheletro del Tirannosauro Rex e dopo pochi secondi lo vede che sta bevendo, si spaventa e chiama il suo amico Cecil che gli risponde di leggere il manuale fornitogli dove può trovare le istruzioni e che seguendole non avrà problemi a stare con le statue esposte che si risvegliano la notte.

Il personaggio di Rami Malek, appunto, il faraone Ahkmenrah è una mummia rimasta nel suo sarcofago per 54 anni e prima di finire nel museo faceva la statua nell’Università di Cambridge, conosce l’Unno (lingua, estinta, parlata alla fine dei suoi tempi) ed il suo accento è inglese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche