Raniero Busco non ha ucciso Simonetta Cesaroni

Cronaca

Raniero Busco non ha ucciso Simonetta Cesaroni

E’ arrivata la sentenza della Corte di Appello di Roma per l’omicidio di Simonetta Cesaroni avvenuto il 7 agosto 1990 con ventinove coltellate. Raniero Busco è stato assolto con formula piena per non aver commesso il fatto. Le motivazioni delle Corte verranno depositate entro novanta giorni. L’imputato dopo essere stato assolto si è lasciato andare a un pianto liberatorio per poi abbracciare avvocato e propri cari.

Determinante per la Corte, il famoso morso sul seno della vittima che non sarebbe imputabile al Busco, così come sul reggiseno oltre al suo Dna, ce ne sono altri due. Questi i dati emersi dalle perizie.

Il Procuratore Generale Alberto Cozzella ha detto di rispettare la sentenza, ma non esclude di procedere anche in Cassazione.

“Da oggi ricomincio a vivere. Quando é uscita la Corte, in un attimo, ho rivisto tutta la mia vita”, ha dichiarato Busco a caldo quando è uscito dal Tribunale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Andrea Paolucci 2643 Articoli
Andrea Paolucci è l'autore di WUH! - Gorilla Sapiens Edizioni http://www.gorillasapiensedizioni.com/libri/wuh
Contact: