Rapina al Carrefour, ruba 500 euro e scappa: si cerca ladro - Notizie.it

Rapina al Carrefour, ruba 500 euro e scappa: si cerca ladro

Genova

Rapina al Carrefour, ruba 500 euro e scappa: si cerca ladro

rapina

Una rapina a volto scoperto nel centro città. E’ successo alle 19 di ieri al Carreffour di Largo XII Ottobre, mentre il punto vendita era in piena attività davanti a decine e decine di clienti. Il rapinatore a volto scoperto e senza guanti impugnava una pistola giocattolo, che poi è stata ritrovanti dagli agenti di polizia nelle adiacenze del supermarket.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo ha estratto la finta pistola iniziando a minacciare tutti i presenti, poi si è rivolto a una cassiera facendosi consegnare 500 euro, ossia il contenuto del fondo cassa ed è scappato a piedi.

Il rapinatore è riuscito a celarsi tra i passanti di Largo XII ottobre riuscendo così a far perdere le proprie tracce prima che arrivasse la volante della polizia. Un colpo in pieno giorno, dunque, in cui molte persone tra cassieri e clienti del market sono ancora in stato di choc.

A tal proposito riferisce una cassiera: “non ce lo aspettavamo, sono sempre state giornate tranquille se non per qualche ladruncolo che a volte ruba il pane o il formaggio, cose così, ma ieri è stata una vera scena fa film.

Il rapinatore sapeva il fatto suo, ci ha spaventati talmente tanto che nessuno ha osato fermarlo”.

Il fatto che l’uomo abbia agito a volto scoperto è ciò che maggiormente preoccupa gli investigatori, che sospettano di trovarsi di fronte a un rapinatore seriale privo di alcun scrupolo. Difatti, ha agito incurante delle telecamere di sicurezza e della miriade di gente presente sia all’interno del supermercato sia fuori la via frequentata da numerosi passanti, che non si sono accorti di nulla.

L’identikit dell’uomo è proprio quello di un bandito capace di compiere atti avventati, anche solo per rubare un po’ di danaro. Un soggetto che ha necessità di quattrini e che, per questo, corre grossi rischi. E con ogni probabilità potrebbe colpire ancora.

C’è anche l’ipotesi che avesse già colpito in precedenza e che potrebbe essere il medesimo rapinatore che il 7 agosto ha assaltato un negozio in Via Sestri, sempre a volto scoperto.

Ieri non ci sono stati feriti ma l’attenzione resta altissima. Le indagini proseguono.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*