Rapisce a scuola bimba di cinque anni per violentarla COMMENTA  

Rapisce a scuola bimba di cinque anni per violentarla COMMENTA  

Una storia raccapricciante, proviene da Philadelphia. Un’educatrice dell’infanzia di 22 anni, Christina Regusters, ha rapito una bambina di 5 anni prelevandola direttamente da scuola ingannando gli insegnanti sulla sua identità.

La donna si era presentata a scuola nascondendo il volto dietro il tipico velo musulmano, il niqab. Aveva detto di essere la mamma della bimba e l’aveva portata via con sé.

In realtà per la bimba è cominciato un vero e proprio calvario.

Portata nella casa degli orrori della donna con bende agli occhi, la bimba (che oggi ha sette anni) è stata violentata per tutta la notte dalla sua rapitrice.

Poi al mattino, come una sacco vecchio, è stata abbandonata seminuda, con indosso solo una maglietta, in un parco giochi. Qui è stata ritrovata da un passante, in stato di shock, che piangeva a dirotto.

L'articolo prosegue subito dopo

Intanto il personale della scuola si era accorto dopo ben otto ore che la piccola era stata rapita e che la donna che l’aveva prelevata non era in realtà sua mamma.

Sulla maglietta che la bimba indossava quando è stata ritrovata vi erano tracce del Dna della Regusters, e così gli inquirenti sono risaliti a lei. Christina è stata incastrata anche grazie ad alcuni indizi che la bambina stessa aveva riportato durante il processo. Ad esempio, la piccola raccontò che nella stanza in cui aveva subito abusi sessuali vi era un pappagallo parlante. La circostanza fu verificata ed infatti era reale. Pur essendo un’educatrice insospettabile, scavando nella vita di Christina sono venute numerose prove che avvalorano la sua perversione verso i bambini.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Rapisce a scuola bimba di cinque anni per violentarla | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*