Rapporto anno 2013 registra 71 cronisti uccisi, impennata sequestri COMMENTA  

Rapporto anno 2013 registra 71 cronisti uccisi, impennata sequestri COMMENTA  

Siria: liberato giornalista Quirico

Sono stati 71 i giornalisti uccisi nel 2013 nell’esercizio della loro professione, cifra in calo rispetto al 2012: è il bilancio annuale del rapporto di “Reporters sans frontieres”( l’organizzazione non governativa internazionale che agisce da 25 anni in difesa della libertà di stampa in tutto il mondo), che vede anche una preoccupante impennata dei rapimenti.


Nel 2012 erano stati 88 i giornalisti uccisi, nel 2013 il calo è stato del 20%, pur restando a un livello “elevato”, secondo l’organizzazione con sede a Parigi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*