Rassegna spettacoli: Stagione 2016/ 2017 Teatro Parioli

Cultura

Rassegna spettacoli: Stagione 2016/ 2017 Teatro Parioli

Il Teatro Parioli Peppino De Filippo ha presentato ieri 31 maggio in Conferenza stampa, la nuova stagione teatrali che riprenderà dopo i mesi estivi.

La nuova stagione 2016/17, sempre con la Direzione Artistica di Luigi De Filippo, si preannuncia particolarmente interessante per la grande varietà di spettacoli che andranno in
Ad aprire la nuova stagione 2016 /17 del Teatro Parioli Peppino De Filippo un vero e proprio evento: dal 27 ottobre al 27 novembre 2016 va in scena Natale In Casa Cupiello di Eduardo De Filippo con Luigi De Filippo e con la regia dello stesso Luigi De Filippo.
La Compagnia dei fratelli De Filippo si chiamerà del “teatro umoristico” perché attraverso l’umorismo racconta sulla scena la commedia umana, divertendo, ma con un spunto sempre di riflessione e imtrospezione per ognuno di noi.

Dall’1 al 31 dicembre 2016 Gran Cafè Chantant, vaudeville di Tato Russo da Eduardo Scarpetta con Tato Russo e altri 14 interpreti, regia di Tato Russo.

Spettacolo con musiche dal vivo.

Dal 5 all’8 gennaio 2017 La Vedova Allegra con la Compagnia Italiana di Operette, dal libretto di Victor Léon e Leo Stein, con Victor Carlo Vitale, Silvia Santoro, musiche di Franz Lehár, direzione musicale, Maurizio Bogliolo, regia Flavio Trevisan. La Vedova Allegra di Franz Lehár è da sempre considerata il primo e più importante titolo della storia dell’operetta.

Dal 12 al 22 gennaio 2017 Classe di ferro di A. Nicolaj con Paolo Bonacelli, Giuseppe Pambieri, Valeria Ciangottini, regia Giovanni Anfuso. Classe di ferro è incentrata sui problemi della terza età, trattati con una delicatezza e un humour non frequenti nella nostra drammaturgia.
Classe di ferro è una splendida parabola sulla terza età, una commedia che sollecita tutta una serie di riflessioni sul destino, molto spesso crudele, dell’anziano nella nostra società.

Dal 24 al 29 gennaio 2017 Le Prènom-Cena tra amici, prodotto dal Teatro Stabile di Genova di Matthieu Delaporte e Alexandre de La Patellière, con Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Aldo Ottobrino, Gisella Szaniszlò.

Versione italiana di Fausto Paravidino. Regia Antonio Zavatteri. Una cena tra amici diventa un gioco al massacro, che mette a nudo l’ipocrisia dei rapporti umani, che forse ai giorni nostri fa da padrone.

Dal 2 al 5 febbraio 2017 si riparte nuovamente con l’ operetta. La Compagnia Italiana di Operette in Al Cavallino bianco, libretto di H. Muller Einigen e E. Charell, con Victor Carlo Vitale, Silvia Santoro, musiche Ralph Benatzky, Robert Stolz, direzione musicale Maurizio Bogliolo, regia Gianfranco Vergoni. Un’altra operetta di grande popolarità tutta da scoprire con scenpgrafie e quadri artustici.

Dal 9 al 12 febbraio 2017 Caesar dal Giulio Cesare di William Shakespeare, adattamento Matilde D’Accardi, regia Alessandro Marmorini.

Dal 16 al 26 febbraio 2017, Colette, una donna straordinaria, di Catherine Spaak e Marzia G. Lea Pacella, con Catherine Spaak, Alessio Di Clemente, regia Maurizio Panici. “Colette, una donna straordinaria” è un progetto che vuole raccontare la sua storia di donna e di artista stravagante attraverso gli uomini che più hanno contato per lei.

Non un monologo quindi ma duetti recitati con un protagonista maschile che dovrà interpretare gli uomini più importanti della sua vita. Si metteranno in scena così i periodi più divertenti e significativi della sua esistenza assistendo ai suoi vari trasformismi.

Dal 2 al 12 marzo, Profumo di donna da “ Il buio e il miele” di Giovanni Arpino, con Massimo Venturiello , adattamento Pino Tierno, regia Massimo Venturiello. Viviamo quotidianamente il paradosso di un’epoca in cui la globalizzazione ci spinge sempre di più verso l’isolamento e l’anonimato, la disperazione si confonde con l’ironia e la tragedia con l’ umorismo.

Dal 16 al 19 marzo 2017 Romeo e Giulietta con il Balletto di Milano, liberamente ispirato alla tragedia di William Shakespeare, balletto in 2 atti su musica di P.I. Čajkovskij, coreografie e Costumi Federico Veratti, scenografie Marco Pesta, regia Federico Veratti. La più grande storia d’amore in una nuova e straordinaria produzione fedele alla storia del Balletto di Milano.

Per concludere questo lungo ed emozionante anno teatrale 2016/2017, dal 21 al 26 marzo Caviale e lenticchie :

di Scarnicci, Tarabusi, Taranto, Casillo, con Benedetto Casillo, regia Benedetto Casillo.

A metà degli anni ’50 Scarnicci e Tarabusi, celebri autori di rivista, firmarono una commedia d’intreccio, leggera e brillante, ” Caviale e lenticchie” portata al successo anche televisivo da Nino Taranto. Ora lo porta in scena Benedetto Casillo, beniamino del pubblico napoletano, che ne cura una rispettosa rilettura e la regia.

Fuori abbonamento, dal 30 marzo 2017, ritorna a grande richiesta un capolavoro del nostro teatro comico, Luigi De Filippo in Miseria e nobiltà, di Eduardo Scarpetta, adattamento e regia di Luigi De Filippo.
Una serata d’onore, invece il 21 aprile, con Enzo Decaro in In arte Totò, di Enzo Decaro e L. De Curtis. Nell’ambito delle celebrazioni di “50 Totò’: i primi 50 anni senza il principe della risata”, (ricordiamo che è venuto a mancare il 15 aprile del 1967) , questo spettacolo è un percorso sulle tracce del grande poeta, musicista e uomo di pensiero che è stato Antonio De Curtis, in arte ‘Totò’.

Il Teatro Parioli Peppino De Filippo, anche per la stagione 2016/2017 si propone come palcoscenico per la danza a Roma.

Con vari spettacoli in cartellone, ma non solo anche teatro per i più piccoli, e teatro didattico e d’incontro con le scuole.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche