Razze di gatto: il gatto siamese

Il gatto siamese è una delle razze più ricercate. Sarà per il pelo lucido, sarà per lo sguardo magnetico e per gli occhi blu. Ma non credete sia un gatto facile. Andiamo a vederlo da vicino:
Corpo: di taglia media, è slanciato, elegante, con una linea lunga e affusolata, elastico e muscoloso. Le spalle non devono essere più larghe dei fianchi, ossatura e muscolatura forti ma fini. Zampe lunghe e sottili con piedi piccoli e ovali.

Leggi anche: Investono mamma koala, il piccolo le resta attaccato


Testa: media, in proporzione con il corpo, orecchie grandi, larghe alla base, ben distanziate, prolungano ai lati esterni il triangolo formato dal muso.

Occhi: devono essere di media grandezza, a mandorla, e rigorosamente di colore blu intenso, brillante, limpido.

Leggi anche: Un compagno per vincere i momenti tristi: la foto


Mantello: corto, sottile, lucido, quasi privo di sottopelo, setoso, deve presentare netto contrasto con i point (muso, orecchie, coda e zampe).

Carattere: è un gatto particolare, nel senso che non presenta le tipiche caratteristiche del gatto “indipendente”. Spesso diventa possessivo nei confronti di un componente della famiglia, quello con in quale lega maggiormente, dimostrando una sensibilità eccessiva soprattutto se lasciato solo. In ogni caso è molto docile e affettuoso. Molto dominante nei confronti degli altri gatti.

Leggi anche: Il cervello del cane capisce davvero se parli con lui


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*