Telefono 3D: è realtà e non fantascienza

News

Telefono 3D: è realtà e non fantascienza

10581827_300627946789552_320970149_n

Tra non molto tempo riusciremo a comunicare con chi è lontano utilizzando un ologramma tridimensionale: secondo i ricercatori dell’Istituto nazionale di ottica del CNR sarà possibile, per due persone fisicamente distanti, interagire in maniera assolutamente naturale, come se condividessero il medesimo spazio. Non si tratta di una trovata fantascientifica, bensì di una scoperta che in breve tempo rivoluzionerà l’intero sistema tradizionale delle comunicazioni. In pochi anni il telefono 3D diventerà accessibile ad un pubblico sempre più vasto, rendendo le video chiamate un ricordo ormai lontano. La persona che ci parla dall’altra parte dello schermo assumerà un aspetto tridimensionale e si muoverà come se fosse davvero in carne ed ossa davanti a noi. Prodigi della tecnologia! Il progetto, realizzato dall’Istituto nazionale di ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche con la ditta Quintetto di Pont Saint Martin si chiama “Telepresenza olografica”. Il dispositivo realizzato si basa su uno schermo trasparente, ed ha già un precedente nel mondo del teatro. Attraverso questo sistema sarà possibile l’interazione tra due soggetti lontani in modalità “live”, insomma una vera e propria rivoluzione futurista! Il tutto semplicemente sfruttando la possibilità, ormai estesa a tutti, di connettersi alla rete Internet.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...