Recensione sui vecchi videogiochi: Fisher-Price Firehouse Rescue COMMENTA  

Recensione sui vecchi videogiochi: Fisher-Price Firehouse Rescue COMMENTA  


La Fisher-Price è un’azienda di giocattoli. Nel 1992, hanno lavorato con il programmatore GameTek, responsabile di alcuni videogiochi per Nintendo, culminati in un abominio chiamato Fisher-Price Firehouse Rescue.

Leggi anche: Vertical Stand Ps4: base verticale prezzo


Gioco

Il giocatore controlla un camion dei pompieri. Ci sono due modalità di gioco: la vista aerea, che è come un labirinto, e il giocatore deve guidare il camion verso la casa, che è opportunamente indicata con la scritta “HOUSE”; e la vista lateralw, durante la quale il giocatore deve muovere il camion in modo tale che la scala sia sotto la vittima, che è o una persona all’interno della casa o un gatto su un albero, che viene salvata una volta che si preme il tasto A.

Leggi anche: Usare i Pokemon per vendere casa: nuove strategie marketing in Australia


Ci sono quattro livelli di difficoltà che gradualmente aggiungono labirinti più grandi, da scorrere; un tempo limite di 50 secondi per portare a termine le missioni, che parte dal terzo livelli; due case incendiate dalle quali estrarre salve le persone; e, abbastanza disorientante, la difficoltà 4 aggiunge questa odiosa chiave lampeggiante da qualche parte nel labirinto, che deve essere raccolta prima di entrare nella casa giusta. L’apetto incredibile di questo è che può essere giustamente abbastanza stimolante guidare attraverso un labirinto delle dimensioni di un multi-schermo, afferrare la chiave, andare nelle due case e salvare tutte le vittime in un tempo limitato di 50 secondi. Fortunatamente, i livelli possono essere salvati. Questa è la nota dolente: se il gioco è troppo difficile fino al momento in cui i labirinti possono essere memorizzati con la semplice ripetizione, non c’è bisogno di alcuna abilità nel manipolare il controller o di talento alcuno.


Le case non vanno mai a fuoco, probabilmente perché i programmatori credevano sinceramente che questo avrebbe potuto turbare i bambini, che avrebbero sentito troppo il peso di dover salvare le vite delle persone sullo schermo. Immaginate l’orrore di dover guidare fino alla casa in fiamme, le vittime che gridano dall’interno, i loro abiti che prendono fuoco mentre il fumo esce dalle finestre, le loro facce contorte in espressioni di pura agonia, mentre il timer arriva a zero e tutti muoiono.

L'articolo prosegue subito dopo


Non preoccupatevi di dimenticare come si gioca o delle difficoltà dei livelli, perché è tutto esaustivamente spiegato, parola per parola, il più dettagliato possibile, se scegliete questa opzione sul menù, che è tra i più noiosi mai creati.

Grafica

Ci sono alcuni sfondi che vengono usati. I labirinti sono pavimentati. Gli alberi e l’erba sembrano alberi ed erba di pixel. Ci sono parecchie strutture di case. Le persone sembrano Little People o altri giocattoli Fisher-Price. Si potrebbe supporre che i grafici non fossero del tutto pigri. Si potrebbe anche osservare che questo non è un gioco dalla buona grafica. Le animazioni funzionano. Forse è un bene che non ci siano rallentamenti o tremolii.

Suono

La colonna sonora della schermata iniziale è quella musica da carnevale di cui, al momento, non ricordo il titolo. Altrimenti, non c’è nessuna musica in sottofondo. L’effetto sonoro quando si salva qualcuno è quel “boop” a 8-bit, come quando un ascensore arriva a terra, che suona molto familiare a chiunque lo senta. Il punto forte è il ronzio basso, rauco del motore. Vi devo avvertire: è piuttosto costante.

Originalità

Ebbene, non esiste un altro gioco come questo. Non scambiatelo come un complimento, dal momento che le persone dovrebbero ringraziare il Cielo che non esista un videogioco simile a Fisher-Price Firehouse Rescue. E’ stupido, non può essere in alcun modo educativo, nessun bambino lo preferirebbe a uno qualunque dei classici videogiochi per Nintendo, e va al risparmio con il suo incredibile minimalismo. Si gioca meglio se si è ubriachi e le persone ridono istericamente, quando si sceglie il percorso sbagliato nei labirinti. Altrimenti, c’è davvero poco merito da trovare in questo gioco. Onestamente, avrebbero dovuto usare un navigatore per i labirinti e produrre un intero videogioco solo per risolvere intricati labirinti. Questo sarebbe stato migliore. Ma no: una stella su cinque per questa sciocchezza.

Oh, se vincete, vi apparirà uno schermo di congratulazioni che mostrerà un pompiere a fianco a un nastro blu e una scritta che dice qualcosa come:”BENVENUTO NEL CORPO!” Bleah!

Leggi anche

Tecnologia

Tinder: cos’è e come scaricarlo

Tinder, un'app per il dating utile per chi vuole chattare, fare incontri sul web e trovare l'anima gemella. Il servizio è assolutamente free Milioni e milioni di Cyber-utenti utilizzano Tinder per trovare il partner amoroso; è un'app per il dating attiva in ben 140 paesi, molto utile per chi è alla ricerca dell’anima gemella, è in grado di proporre una serie di potenziali partner scegliendoli in base alla distanza, grazie al GPS del cellulare. Come utilizzare Tinder? E’ semplicissimo, scarica l’app liberamente e gratuitamente scaricabile dagli store dei vari smartphone, come App Store e Google Play. Si può scaricare dagli smarthphone e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*