Reggina: via Breda, il nuovo allenatore è Gregucci COMMENTA  

Reggina: via Breda, il nuovo allenatore è Gregucci COMMENTA  

Piovono a grappoli gli esoneri in Serie B. Alla boa di metà stagione appena toccata siamo arrivati alla mostruosa cifra di quattordici avvicendamenti in panchina, una cifra senza precedenti che riflette l’urgenza di risultati da parte dei presidenti, che vedono la categoria come una Caienna da cui sfuggire o come, in coda, come un patrimonio da conservare ad ogni costo. Sono appena dieci, meno della metà, le squadre a non aver cambiato guida tecnica, tra cui le prime cinque della classifica. Il “sorpasso” sul 50% delle partecipanti è arrivato nella tarda serata di domenica quando la Reggina ha comunicato di aver esonerato Roberto Breda dopo lo scialbo 0-0 del Menti di Vicenza. Al suo posto arriva Angelo Gregucci, che ha firmato un contratto fino a giugno senza opzioni di rinnovo legate ai risultati e che torna in panchina dopo l’amaro esonero subito a Sassuolo a tre giornate dalla fine dello scorso campionato.


Il presidente Foti ha così reciso il tormentato rapporto con l’ex allenatore della Salernitana, tornato a giugno in riva allo Stretto dopo la tribolata stagione di due anni fa proprio sull’onda dei buoni risultati ottenuti in Campania pur in una difficile situazione societaria.

Ma il feeling con la piazza e con lo stesso presidente non è mai nato nonostante le quattro vittorie consecutive di metà andata ed un andamento nel complesso positivo che ha visto gli amaranto chiudere il girone d’andata in zona playoff a pari merito con il Varese.

Così dopo essere stato ad un passo di prendere la fatidica decisione almeno altre tre volte Foti ha deciso per la svolta, pur all’indomani di un pareggio non certo scintillante ma neppure da disprezzare, tanto più nella settimana che ha portato alla cessione del pezzo pregiato della rosa, Simone Missiroli, peraltro non ancora sostituito.

L'articolo prosegue subito dopo

Era difficile chiedere una classifica migliore ad un gruppo non rinforzato in estate ma evidentemente Foti pretende di più: la svolta è stata quindi chiesta a Gregucci, che magari potrà presto contare su qualche innesto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*