Regista Palestinese Nominato all’Oscar fermato a Los Angeles

Esteri

Regista Palestinese Nominato all’Oscar fermato a Los Angeles

Brutta avventura per Emad Burnat, regista palestinese di «Cinque telecamere rotte», che è stato fermato dall’ufficio immigrazione dell’aeroporto di Los Angeles.

A darne notizia via twitter è stato il regista Michael Moore. Burnat, sbarcato a Los Angeles per partecipare alla notte degli Oscar con il suo film-documentario sulla vita di un villaggio palestinese, aveva inviato un sms al collega americano per chiedergli aiuto.

«Sebbene abbia mostrato l’invito per coloro che hanno una nomination agli Oscar», ha scritto il regista di “Fahrenheit 9/11″, «ciò non è sembrato sufficiente e hanno minacciato di rispedirlo in Palestina. Ai funzionari dell’ufficio immigrazione forse non pare vero che un palestinese possa ricevere una nomination agli Oscar».

Dopo circa un’ora e mezza di attesa, il Burnat è stato rilasciato e gli è stato consentito di restare a Los Angeles per una settimana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...