Registro elettronico scuola: come funziona COMMENTA  

Registro elettronico scuola: come funziona COMMENTA  

A Settembre prossimo, per il rientro a scuola, una novità attende alunni ed insegnanti delle scuole italiane: il registro elettronico. I vecchi registri di classe vanno ormai in pensione per essere sostituiti da quelli digitali che saranno disponibili online. Il registro elettronico non si discosta, nelle sue funzioni principali, dal tradizionale cartaceo, ma è in grado di ottimizzare gli aspetti didattici ed organizzativi che emergono nella gestione delle classi.


Con il registro digitale sarà possibile rendere più semplice e agevole la gestione burocratica, e grazie ad esso i genitori potranno accedere in qualsiasi momento alla programmazione svolta, alle assenze, alle note disciplinari, ai voti riguardanti i propri figli. Il registro elettronico, consultabile online, sarà improntato alla massima trasparenza, offrendo numerosi vantaggi sia per i docenti che per i genitori.


Grazie al sistema digitale i docenti sono in grado di creare statistiche sull’andamento scolastico dei singoli alunni e della classe intera, possono condividere i dati con gli altri docenti, elaborare cartelle personali per ciascuno studente in modo da fornire informazioni chiare e dettagliate alle famiglie. Il registro elettronico prenderà nota anche dello svolgimento degli scrutini, in automatico appare anche la media dei voti. Ogni scuola potrà decidere in autonomia quale software acquistare per installare il registro digitale, a seconda della tipologia e delle esigenze dell’istituto scolastico.


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*