Rendere legale il matrimonio COMMENTA  

Rendere legale il matrimonio COMMENTA  

Se una coppia di stranieri vuole sposarsi in Italia che sia a Venezia, Firenze o Roma il posto è sicuramente ideale. Il matrimonio in Italia per gli stranieri può essere una bella celebrazione ma richiede una massiccia organizzazione e documenti specifici. La barriera linguistica è uno dei primi problemi da risolvere e può creare rallentamenti nell’approvazione dei documenti necessari alla celebrazione. Comprendere i requisiti legali per sposarsi in Italia aiuta la coppia straniera ad evitare le difficoltà nei mesi precedenti il matrimonio: requisiti di residenza, documenti, incontri, scuole e regole per seconde nozze.


La residenza
Organizzate per quanto possibile il matrimonio da casa vostra. Secondo Italian Destination Weddings, “in alcuni casi potete arrivare e sposarvi in Italia nel giro di due giorni.” Dovrete però organizzare tutta la documentazione anche se le decisioni importanti possono essere prese a distanza tipo scegliere la chiesa e il luogo del ricevimento anche i fiori, la musica e il dolce possono essere scelti direttamente a casa propria.


Documenti
Prendete nota dei documenti necessari per celebrare il matrimonio senza intoppi. Secondo Florence Weddings la coppia dovrà spedire tutta la documentazione rilevante e i certificati non prima di sei mesi dalla data delle nozze. Alcuni di questi documenti sono gli stessi richiesti negli Stati Uniti, i documenti che si possono ottenere a casa sono: certificati di nascita, eventuali certificati di divorzio, passaporto, un nulla osta tradotto in italiano, un certificato di capacità matrimoniale o atto notorio che confermi l’assenza di impedimenti al matrimonio all’estero .

Procedure
Siate preparati a compilare altri documenti una volta arrivati in Italia e considerate l’idea di ingaggiare un traduttore per aiutarvi. Secondo Florence Weddings, una donna divorziata entro 300 giorni deve fornire la documentazione alla Procura della Repubblica o con il procuratore distrettuale dove si afferma che non è incinta. Tutte le coppie hanno bisogno del Nulla Osta, un documento fornito ai cittadini americani dal Consolato americano in Italia che conferma l’assenza di impedimenti al matrimonio. Prendere appuntamento all’ufficio della Prefettura renderà legale il Nulla Osta.


Scegliere la chiesa
Decidete se volete sposarvi in una villa una chiesa cattolica o protestante. I matrimoni all’aperto non sono molto comuni quindi le coppie che desiderano sposarsi all’aperto possono decidere di celebrare la cerimonia sul terreno di una villa privata. Secondo Italy Weddings è complicato celebrare un matrimonio cattolico in quanto la coppia deve completare un corso prematrimoniale che può durare anche un anno.

L'articolo prosegue subito dopo


Seconde nozze
Assicuratevi di aver finalizzato il vostro divorzio e ricordate che la chiesa cattolica non permette quasi mai ad un divorziato di sposarsi in chiesa. I divorziati devono presentare i documenti integrali del divorzio.

Leggi anche

Donna

Leggings hot: le foto più belle

Leggings in pelle, in vinile, in strass, con borchie, strappi, in pizzo, maculati, con fiocchi e perline: ecco tutti i modelli più sexy Volete essere all’ultima moda? Ecco cosa indossare: i leggings, si adattano davvero Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*