Renzi a Berlusconi: prima le riforme e poi il nome del Presidente della Repubblica a Dicembre COMMENTA  

Renzi a Berlusconi: prima le riforme e poi il nome del Presidente della Repubblica a Dicembre COMMENTA  

renzi Premier
Renzi- riforme

Matteo Renzi il premier  ha dichiarato:

“Prima il Quirinale e poi le riforme? Non esiste e comunque il mio nome ora per il Colle resta solo Napolitano”. E’ il messaggio inviato  al leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che aveva “anticipato” la propria preferenza per il nome di Giuliano Amato al Colle, continua Renzi “Berlusconi rispetti i patti: prima approviamo l’Italicum, poi potremo parlare di Quirinale”.

Chiare e coincise le parole del Premier,

Possibile intervento sull’Ilva – “Stiamo valutando se intervenire sull’Ilva con un soggetto pubblico”, per tutelare occupazione e ambiente, quindi “rilanciarla sul mercato”. Il premier Renzi, nell’intervista a Repubblica, si dice per l’acciaio “gestito da privati” ma non al costo di “far saltare Taranto”

Ecco cosa aggiunge Renzi sulla questione Amato:

” Non apro una discussione, finchè c’ è Napolitano, i nomi si fanno anche per bruciarli.

“L’ Italicum è in aula a Dicembre, i nomi vengono fatti o per sostenerli o per bruciarli, quindi sul metodo della futura elezione del Presidente della Repubblica è bene che  si elegga con la maggioranza possibile.”

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*